Droga nascosta nel Circolo Svago, resta in carcere il presidente: già affidato in prova ai Servizi sociali

San Giorgio su Legnano, Luca Passaro, 47 anni, era già noto alle forze dell’ordine per reati simili

L'arresto dei carabinieri (Archivio)

L'arresto dei carabinieri (Archivio)

San Giorgio su Legnano (Milano) – Arresto convalidato per Luca Passaro, 47 anni, presidente del Circolo Svago di via Roma, a San Giorgio su Legnano. Per lui ora si sono aperte anche le porte del carcere, dopo che alcuni giorni fa, è stato arrestato a conclusione delle indagini svolte dai carabinieri della Compagnia di Legnano. Nel locale retrostante il Circolo (a cui si accedeva dalla porta dietro un bancone), erano stati trovati 91 grammi di cocaina e una quindicina di grammi di hashish.

Alla perquisizione dei militari all'interno dei locali della sede, che si definiva associazione sportiva-culturale e che a San Giorgio in tanti conoscono, si era arrivati dopo una "soffiata” e una volta verificate le normali, quanto sospette, frequentazioni.  Il presidente del circolo era stato dunque arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo il processo per direttissima al tribunale di Busto Arsizio e la convalida l’arresto, con la misura dei domiciliari, è emerso però che Passaro era già stato affidato in prova ai Servizi sociali per reati simili commessi in passato. Di qui l’attuale decisione di tramutare gli arresti domiciliari in detenzione in carcere.