Castano Primo, anziani truffati da falsi tecnici dell’acqua con il “trucco dei gioielli in frigorifero”

Una coppia di truffatori ha raggirato nello stesso pomeriggio due vittime di 84 e 78 anni che vivevano in appartamenti vicini

Quella usata dai falsi tecnici è una modalità ben rodata di truffa (foto di repertorio)

Quella usata dai falsi tecnici è una modalità ben rodata di truffa (foto di repertorio)

Castano Primo (Milano) – Ancora anziani truffati da una coppia di falsi tecnici dell’acqua che sono riusciti a convincere le vittime che per risolvere un fantomatico guasto che avrebbe portato all’inquinamento dell’acqua fosse necessario radunare i preziosi custoditi in casa in frigorifero, così da proteggerli dalla contaminazione: questa volta i truffatori hanno agito a Castano Primo e non si sono accontentati di raggirare una sola vittima. Qualche giorno fa la coppia di falsi tecnici dell’acqua si è infatti presentata alla porta di un appartamento in via Cottolengo a Castano Primo: qui, con i soliti giri di parole, hanno convinto chi hanno trovato nell’abitazione che per identificare il guasto e risolvere il problema sarebbe stato necessario mettere i preziosi in frigorifero.

Una volta convinta la propria vittima a effettuare la parte più complicata, vale a dire trovare in casa i gioielli e metterli tutti nello stesso posto, i due hanno avuto vita facile nell’allontanarla momentaneamente e prelevare indisturbati il bottino.

Questa volta, però, i due hanno avuto pure la faccia tosta di suonare anche all’appartamento vicino e replicare l’azione, portando a termine anche in questa situazione la stessa truffa. In un caso sono stati prelevati gioielli, nell’altro anche del denaro contante. Alle due vittime del raggiro, di 84 e 78 anni, non è restato altro da fare che presentare denuncia ai Carabinieri.