Sempre grave l’anziano ustionato nel rogo di casa

Un anziano di 83 anni rimane gravemente ferito in un incendio a Zavattarello. Le ustioni serie e i problemi respiratori richiedono cure intensive. La moglie è illesa.

Sempre grave l’anziano ustionato nel rogo di casa

Vigili del fuoco in azione nel Pavese

ZAVATTARELLO (Pavia)

Resta riservata la prognosi dell’83enne rimasto gravemente ferito nell’incendio divampato sabato nella sua abitazione a Zavattarello, in località Casa Cagnoni. Dopo il trasporto con l’elisoccorso in codice rosso al Policlinico San Matteo di Pavia, ieri i sanitari stavano valutando l’eventualità di un trasferimento in un centro specializzato per i gravi ustionati. L’anziano ha infatti riportato ustioni serie in diverse parti del corpo, in particolare sia al volto che su mani e braccia. Ma ha anche inalato molto fumo, con problemi respiratori che ne hanno aggravato le condizioni, rendendo necessario il trattamento nella terapia intensiva del Policlinico pavese. L’83enne era stato trovato dai soccorritori già fuori dalla propria abitazione andata a fuoco, per cause accidentali, dai primi accertamenti per una scintilla partita dalla stufa a legna. Più che a mettersi in salvo, però, l’anziano avrebbe cercato in ogni modo di spegnere l’incendio per limitare i danni, purtroppo senza riuscirvi, anzi riportando gravi conseguenze. Oltre ai vigili del fuoco e ai soccorsi sanitari, sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Stazione di Varzi, della Compagnia di Voghera. E’ rimasta invece illesa la moglie dell’83enne, uscita di casa per delle commissioni e non ancora rientrata quando è divampato l’incendio nella loro abitazione, rimasta seriamente danneggiata.

Stefano Zanette