Calolziocorte, Malcolm ucciso per una sigaretta negata: Haruna Guebre condannato a 19 anni

L’omicidio avvenne alla stazione ferroviaria della cittadina nell’agosto 2023. La vittima fu colpita da due coltellate al femore e al petto

La vittima, Malcolm Mazou Darga

La vittima, Malcolm Mazou Darga

Haruna Guebre, giovane di 25 anni originario del Burkina Faso, è stato condannato a 19 anni per l’omicidio del connazionale Malcom Mazou Darga avvenuto il 29 agosto 2023 nella stazione ferroviaria di Calolziocorte, in provincia di Lecco. In base agli atti del processo, Guebre colpì Darga con due coltellate al femore e al petto a causa di un litigio per una sigaretta chiesta e negata. L’imputato è stato condannato anche al pagamento di un milione di euro di risarcimento alla famiglia della vittima.

Approfondisci:

Omicidio sulla banchina a Calolziocorte, due le coltellate fatali: Malcom è morto dissanguato

Omicidio sulla banchina a Calolziocorte, due le coltellate fatali: Malcom è morto dissanguato

La condanna è stata decisa mercoledì pomeriggio dalla Corte d’Assise di Como, competente per territorio anche sulla provincia di Lecco. Guebre e la vittima erano accomunati dalla cittadinanza italiana e dalle origini del Burkina Faso. La pubblica accusa, sostenuta dal magistrato Chiara Di Francesco, aveva chiesto la condanna a 26 anni, contestando a Guebre il reato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, con l’attenuante del vizio parziale di mente per un disturbo della personalità. La difesa aveva chiesto la derubricazione a omicidio preterintenzionale.