In ginocchio per gli allagamenti il Meratese
In ginocchio per gli allagamenti il Meratese

Merate (Lecco), 22 agosto 2019 - Sono ore difficili nel Meratese colpito nel corso della notte da violenti acquazzoni, per qualcuno vere e proprie bombe d'acqua, a causa della pioggia incessante è esondato il corso del torrente Bevera e ripercussioni pesanti si sono avute anche sul traffico ferroviario a causa dell'allagamento della galleria Roncaglia. Nella tarda mattinata i treni in transito sulla Lecco-Milano hanno subito fino a un'ora di ritardo costringendo i pendolari a spostarsi in autobus tra Calolziocorte e Carnate vista l'impossibilità di proseguire sui binari. Ripercussioni si sono avute anche sulla Tirano-Sondrio-Lecco e la Lecco-Bergamo-Brescia. Grazie al lavoro dei tecnici di Rfi la situazione è in miglioramento e il transito dei treni è stato ripristinato. 

La zona maggiormente colpito è quella di Brivio, Merate, Olgiate Molgora, Calco e Olginate dove a provocare danni è stata l'esondazione del torrente Bevera. Rovente la linea dei vigili del fuoco, costretti a fare la spola nella Brianza Lecchese dalla notte scorsa per allagamenti di cantine e garage. 

Impressionanti le precipitazioni, a Calco hanno toccato quota 385 litri al metro quadrato, a Rovagnate 225 litri, a Cernusco 215 litri per metro quadrato, 136 a Osnago. Problemi anche sulla sponda bergamasca dell'Adda, a Cisano chiusa la strada che da Ponte di Brivio porta verso Villa d'Adda, la strada che permette di raggiungere l'Isola Bergamasca da quando è chiuso il ponte San Michele.