DANIELE DE SALVO
Cronaca

Merate, il colonnello Luca Vitali addestra i nuovi top gun

Il meratese è stato promosso a comandante del 70° Stormo di Latina

Il colonnello Luca Vitali addestrerà i migliori piloti italiani

Il colonnello Luca Vitali addestrerà i migliori piloti italiani

Merate (Lecco), 10 settembre 2016 - L'aquila di Merate vola sempre più in alto come nessun altro brianzolo prima di lui e adesso insegna anche a volare ai «pinguini» dell'Aeronautica militare italiana. Il colonnello Luca Vitali, 47 anni, nato e cresciuto in città, è il nuovo comandante del 70° Stormo di Latina, sede della Scuola di volo dei piloti azzurri ma pure di altre nazioni.

La cerimonia di passaggio di consegne dal suo predecessore uscente colonnello Gianluca Gaetano Piccolomini si è svolta martedì in un hangar dell'aeroporto «Enrico Comani» del capoluogo della provincia laziale alla presenza, tra gli altri, del generale di squadra aerea Fernando Giancotti, comandante delle scuole dell’Aeronautica militare e della Terza regione aerea di Bari. «Siamo felici di dividere questo passaggio insieme, perché esso è faccenda del Paese, è faccenda del territorio oltre che dell’Aeronautica militare – ha sottolineato l'ufficiale -. È una faccenda del Paese perché qui muovono i primi importantissimi passi nella selezione e nell’addestramento delle capacità aeree dell’Aeronautica militare, critiche per la sicurezza e la difesa della nostro gente».

Dal canto suo il nuovo comandante, con circa 2.700 ore di volo e diverse missioni internazionali in scenari di guerra dei Balcani e in Afghanistan alle spalle, ha assicurato che opererà del suo «meglio, senza risparmio di energie, nel miglior interesse del reparto, ma soprattutto di tutta la nostra organizzazione aeronautica». Al suggestivo momento hanno assistito pure il papà Paolo Vitali, ex direttore della Riserva naturale del lago di Sartirana, la mamma Anna Maria Corbetta, ex insegnante e attiva volontaria, la moglie e gli altri familiari. Dal top gun meratese, che ha già ricoperto delicati e prestigiosi incarichi di responsabilità e che vanta diversi riconoscimenti, dipende un «esercito» di circa cinquecento persone.

Al 70° Stormo, il cui emblema raffigura un'aquila simbolo dei piloti, sono stati di recente assegnati i nuovi velivoli Tecnam T-2006A di fabbricazione italiana in affiancamento ai Finmeccanica T-260B per l'addestramento dei futuri piloti, che in gergo vengono definiti appunto «pinguini» perché non sanno ancora volare, per il conseguimento del brevetto di pilota militare. Dalla Scuola di volo di Latina al momento sono stati rilasciati oltre 12mila brevetti di pilotaggio, collezionando un totale di circa 500mila ore di volo. Nel primo semestre del 2016 sono stati brevettati venticinque piloti della Forza aerea del Kuwait, otto dell’Esercito italiano e due della Royal Netherland Air force. Nel corso dell’anno, oltre ai candidati del corso al primo anno dell’Accademia aeronautica, affluiranno altri frequentatori stranieri e altri cadetti di Pozzuoli.