L’isola della felicità a Pescarenico . Idea di studenti, nonni e nipoti

Un progetto partecipato e condiviso tra bambini, anziani e studenti del Politecnico di Lecco per realizzare un'isola della felicità nel parco Fra Galdino: giochi, percorsi pedonali, tavoli e sedute a misura di bambino, area per cani. Costo: 197mila euro. Lavori previsti in primavera.

L’isola della felicità a Pescarenico . Idea di studenti, nonni e nipoti
L’isola della felicità a Pescarenico . Idea di studenti, nonni e nipoti

Un’isola della felicità. Verrà realizzata a Pescarenico, rione di Lecco. L’hanno progettata insieme i bambini dell’asilo, gli over 60 del quartiere e gli studenti del Politecnico di Lecco. L’intervento verrà realizzato nel parco Fra Galdino, che attualmente è un’area verde attrezzata con tavoli, panchine e nient’altro. Il progetto prevede la realizzazione di aree gioco e nuovi percorsi pedonali. Nell’isola della felicità saranno installati giochi prodotti con materiali sicuri e al tempo stesso sostenibili, pensati per favorire apprendimento e creatività, per stimolare stimolare psicomotricità, equilibrio e coordinazione, lasciando anche spazio a del verde libero, dove giocare in libertà. Inoltre, ai tavoli e alle panche per i grandi, si aggiungeranno tavoli e sedute a misura di bambino, mentre il parco sarà interamente recintato, per garantire sicurezza.

Ci sarà anche un’area per i cani. "Sono davvero molto felice di questo progetto, realizzato dai tecnici del Comune di Lecco, attraverso un percorso partecipato e condiviso con soggetti diversi, in fasce di età differenti, ma con un comune denominatore, essere parte di una comunità - commenta Maria Sacchi, assessore ai Lavori pubblici -. Pescarenico offre questo spazio verde nel contesto urbanizzato, che merita attenzione e la creazione di spazi dedicati ai bambini che vi gravitano attorno, perché i luoghi della città sono luoghi della comunità". La costruzione dell’isola della felicità costa 197mila euro, 62mila solo per i giochi. Entro la fine dell’anno dovrebbe essere scelto chi la realizzerà, mentre i lavori potrebbero cominciare in primavera.

D.D.S.