Colico, precipitano con l’auto per 40 metri e finiscono nel lago di Como: morta una donna, gravissimi due uomini

Fatale una retromarcia errata durante il parcheggio. Il primo a intervenire un sommozzatore dei vigili del fuoco fuori servizio. La vittima è Manuela Spargi, una milanese di 56 anni

Colico (Lecco), 2 gennaio 2024 – Tre persone, una donna e due uomini, sono precipitate in auto nel lago di Como a Piona, in Alto Lario a Colico. L'incidente è avvenuto poco dopo le 16. Tutti e tre sono stati recuperati ed estratti dall'acqua ma la donna era già morta. Si chiamava Manuela Spargi, aveva 56 anni e abitava a Milano.

I due uomini sono in gravi condizioni e sono attualmente sottoposti a procedure di rianimazione, destinati agli ospedali di Varese e Gravedona. Uno dei due ha 60 anni ed è il marito della vittima, l’altro ha 79 anni ed è un parente della coppia residente a Bernareggio.

I vigili del fuoco al lavoro per recuperare l'auto finita nel lago
I vigili del fuoco al lavoro per recuperare l'auto finita nel lago

L’intervento provvidenziale

Il primo è intervenire sul luogo dell’incidente è stato Ivano Ghidoni, un vigile del fuoco di Milano fuori servizio di 45 anni che era già sul posto ed è stato testimone dell’incidente. Immediatamente, si è tuffato in acqua per salvare i passeggeri dell’auto e grazie al suo intervento tempestivo i due uomini sono sopravvissuti. 

Le operazioni di salvataggio sono ancora in corso. Per soccorrerli sono stati mobilitati in forze i vigili del fuoco e i sanitari di Areu. Ad estrarre le persone dall'auto è stato un pompiere fuori servizio di Milano che si trovava in zona per conto proprio. 

I soccorritori dei vigili del fuoco
I soccorritori dei vigili del fuoco

Soccorsi difficili

Sul posto, avvertiti dal collega, sono giunti i sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano, i volontari di Bellano e i colleghi del comando provinciale di Lecco, di Sondrio e di Como con le squadre nautiche a bordo di gommoni.

Sono decollati i soccorritori delle eliambulanze di Sondrio e di Bergamo e sono stati dirottati sul luogo dell'incidente i soccorritori dell'automedica, del Soccorso bellanese e della Croce rossa di Colico.

I soccorritori in azione a Piona
I soccorritori in azione a Piona

La dinamica

In base a quanto è stato possibile verificare al momento, il conducente stava probabilmente parcheggiando in retromarcia, ha sbagliato manovra ed è finito nella scarpata, precipitando da un’altezza di quaranta metri, lungo la strada per l’Abbazia di Piona. In arrivo l'autogru con braccio estensibile dei vigili del fuoco per recuperare l'auto.