Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 giu 2022

Merate, il Centro sportivo ha riaperto. A mezzo servizio

Agibili solo la vasca grande e la piccola più vecchia

18 giu 2022
daniele desalvo
Cronaca
I meratesi dovranno attendere ancora un poco prima di godere per intero degli impianti del Centro sportivo comunale che ha riaperto con una nuova gestione
I meratesi dovranno attendere ancora un poco prima di godere per intero degli impianti
I meratesi dovranno attendere ancora un poco prima di godere per intero degli impianti del Centro sportivo comunale che ha riaperto con una nuova gestione
I meratesi dovranno attendere ancora un poco prima di godere per intero degli impianti

Merate (Lecco) - ​Un’estate senza bagni in piscina all’aperto e con vasche al chiuso a scartamento ridotto per i meratesi. Inoltre niente ginnastica in palestra né relax alla Spa: se ne riparla a settembre. Nonostante il centro sportivo comunale di Merate abbia riaperto i battenti, dopo la serrata scattata a inizio anno in seguito al fallimento dei precedenti gestori della Gestisport, i nuovi subentrati della mantovana Acquamore del gruppo Castiglione al momento sono stati in grado di riaprire solo la vasca grande e la vasca piccola interna più vecchia della struttura.

’La nuova piscina interna coperta, la sala fitness e il centro benessere realizzati nel 2017, al momento restano invece chiusi, come il parco acquatico esterno. "In seguito al fermo dell’impianto abbiamo svolto verifiche da cui sono emersi alcuni problemi tecnici", spiegano il manager di Acquamore Matteo Melzi e il direttore Alessandro Vella. Per mettere mano agli inconvenienti ed effettuare gli interventi non procrastinabili, i nuovi gestori hanno dovuto mettere mano al portafogli e appunto prolungare la chiusura di parte della struttura.

«Non possiamo permetterci false partenze – proseguono i nuovi gestori dell’impianto municipale di via Giacomo Matteotti appaltato a privati -. Nonostante non sia tutto pronto condividiamo tuttavia la necessità di aprire almeno gli spazi possibili". Mentre per le altre vasche interne al chiuso, sala fitness attrezzata, Spa, palazzetto dello sport e corsi organizzati bisogna pazientare qualche mese fino a dopo l’estate, per le piscine esterne occorre attendere fino alla prossima primavera con l’inizio della successiva bella stagione. In attesa della riapertura totale sono stati intanto già reclutati una quarantina di collaboratori sportivi, a cui se ne aggiungeranno altri. Sono inoltre previste agevolazioni per i vecchi abbonati che non hanno potuto sfruttare i servizi pagati.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?