Alloggi di edilizia popolare senza manutenzione: 221 sfitti

Como, la Uil: "Non c’è attenzione alla crisi abitativa"

Alloggi di edilizia popolare senza manutenzione: 221 sfitti
Alloggi di edilizia popolare senza manutenzione: 221 sfitti

Sono 777 gli immobili destinati ad alloggi di edilizia residenziale di proprietà del Comune di Como. Il dato emerge da una precisa richiesta inoltrata dalla Uil al Comune. "I dati forniti sono preoccupanti - commenta il sindacato – Gli alloggi sono suddivisi in 506 con contratto di locazione in vigore o assegnati in gestione al Settore Politiche Sociali, 11 occupati abusivamente, 39 per i quali sono in corso o programmati interventi di manutenzione straordinaria". Ma soprattutto, 221 alloggi sono sfitti in quanto in attesa di interventi di manutenzione a seguito di rilascio da parte di precedenti inquilini oppure per adeguamenti di messa a norma degli impianti tecnologici. "Tutto questo – prosegue la Uil - a fronte di prezzi di mercato privato che evidenziano come a dicembre 2023 la città di Como ha registrato un costo medio per l’acquisto di 2.710 euro al metro quadrato, e superiore ai 15 euro al metro quadrato per l’affitto".

Secondo il coordinatore Uil del Lario Dario Esposito, "i dati evidenziano l’assenza di attenzione nei confronti della crisi abitativa, e il conseguente venir meno di tutele che lasciano il cittadino preda del libero mercato esposto quindi a crisi inflazionistiche e speculazioni".

Sembra leggermente più favorevole la situazione in provincia dove, sempre a dicembre 2023, per gli affitti c’è stato un costo medio di 12,61 euro al metro quadrato, con un aumento del 16,22 per cento rispetto a dicembre 2022. Per gli acquisti il costo medio è stato rilevato in 2092 euro al metro quadrato, con un aumento del 2,50 per cento rispetto a dicembre 2022.

Paola Pioppi