Giovani Perri morto a Pasqua, addio al comandante della Polizia Locale

Cernusco Lombardone, stroncato a 50 anni da una malattia. Lascia la moglie Maria e i figlioletti Kevin e Simona. Il sindaco: “Resterà nel nostro cuore per la sua professionalità e simpatia”

Giovani Perri

Il comandante della Polizia locale di Cernusco Lombardone, Giovanni Perri, è scomparso a soli 50 anni a causa di una malattia. Laureato in Giurisprudenza, era apprezzato per la sua professionalità e simpatia. Lascia la moglie, i figli e la comunità addolorata.

Se n’è andato il giorno di Pasqua. Aveva 50 anni appena Giovanni Perri, comandante della Polizia locale di Cernusco Lombardone. Lo ha portato via una brutta malattia. Era un agente di lungo corso e dal 2017 era stato nominato e poi sempre riconfermato comandante della Locale di Cernusco. Era laureato in Giurisprudenza, una laurea conseguita da adulto, a partire dal 2029, prima con la triennale, poi nel 2022 con la magistrale.

Nel 2021 i colleghi lo avevano eletto pure presidente provinciale dell’Anvu, l’associazione nazionale professionale della Polizia locale. Aveva prestato servizio pure a Cassago Brianza, a Brivio, oltre che nella Bergamasca. Colleghi, amministratori locali e cittadini lo ricordano come un professionista rigoroso ma sempre sorridente e affabile. Ha lasciato la moglie Maria, i figli giovani Kevin e Simona, la mamma, i fratelli tra cui Carlo, agente della Polizia locale come lui. Il funerale è in programma oggi pomeriggio alle 15 a Cernusco, poi il feretro verrà tumulato nel cimitero di Calusco d’Adda, dove abitava.

"Si è conclusa la personale passione del caro Comandante Giovanni Perri, nel giorno cui il Cristo Vivo trionfa sulla morte, ritornando alla vita – sono le parole dei cordoglio del sindaco di Cernusco Gennaro Toto -. La gioia di questa giornata però lascia il posto alla tristezza, al pianto per aver perso troppo presto un valido collaboratore e una presenza costante per la nostra comunità e sul nostro territorio. Siamo certi che sarà ricordato nei cuori di tutti noi cernuschesi per la sua disponibilità, la sua professionalità, il suo sorriso e la sua simpatia".