D.D.S.
Cosa Fare

In Valsassina si scia tutto l’anno: pronta la nuova pista di tubing per scivolare in gommone sui prati

Casargo, divertimento in quota da sabato fino alla fine dell’estate. L’impianto a impatto zero è il primo realizzato in provincia di Lecco

Migration

Casargo (Lecco) – D’inverno sci , slittini e bob; d’estate ciambellone gonfiate ad aria compressa. Si inaugura venerdì e apre sabato all’Alpe Giumello in Valsassina la nuova pista da tubing, la prima in provincia. "Se cambiano le condizioni climatiche, l’offerta dell’Alpe di Giumello non solo si adegua, ma si reinventa introducendo, a fianco delle tradizionali attività invernali, il nuovo sport che appassiona grandi e piccini: il tubing – spiegano i volontari dell’associazione Alpe Giumello di Casargo, composta soprattutto da operatori economici e turistici che lavorano in zona –. Già a partire da metà luglio sarà pronto il percorso attrezzato, appositamente studiato per una divertente discesa con i famosi gommoni chiamati anche ciambelle, cioè camere d’aria create per questa attività outdoor praticata su prato".

La pista sarà aperta tutti i week-end di luglio e dal 4 agosto tutti i giorni. L’obiettivo è quello di permettere a tutti gli appassionati di montagna di vivere l’Alpe Giumello, che è un balcone naturale sulle Alpi, tutto l’anno, non solo d’inverno, quando nevica ed è possibile, condizioni meteo e crisi climatica permettendo, sfruttare sia lo skilift, installato originariamente nel 1927, uno dei primi in assoluto in tutta la Lombardia, sia un più moderno tapis roulant per bambini. A gestire la nuova e le tradizionali attività sono appunto i volontari dell’Alpe Giumello, che ora pensano già al 2025, con un percorso avventura e una grande pista in legno per le biglie. I volontari garantiscono pure la manutenzione dei sentieri e la salvaguardia dell’ecosistema dell’Alpe, che altrimenti sarebbe abbandonata a se stessa.