Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 mag 2022
17 mag 2022

Wall Street e Nasdaq chiudono in deciso rialzo, nonostante il falco Powell

Indice oltre gli incrementi del 2 per cento, nonostante il presidente della Fed abbia paventato l'aumento dei tassi per contenere il galoppo dell'inflazione

17 mag 2022
Wall Street apre contrastata (foto Ansa)
Wall Street
Wall Street apre contrastata (foto Ansa)
Wall Street

New York - La Borsa di Wall Street ha chiuso in deciso rialzo, spinta dai buoni dati macroeconomici che sembrano aver allontanato i timori di una prossima recessione. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,34% a 32.565 punti, l'S&P 500 il 2,02% a 4.089 e il Nasdaq il 2,76% a 11.984. L'umore degli investitori non e' stato rovinato neanche dalle parole del presidente della Fed, Jerome Powell, che, intervistato dal Wall Street, ha usato toni molto risoluti contro l'inflazione e sulla necessita' che l'istituto centrale statunitense faccia tutto cio' che e' nelle sue possibilita' per contrastare la corsa dei prezzi.

Una tesi forte, sostenuta anche a costo di raffreddare l'andamento dell'economia. Il numero uno della Federal Reserve ha scelto di vestirsi da "falco" e ha avvertito che il ciclo del rialzo dei tassi continuera' fin quando i prezzi al consumo non torneranno a scendere "in modo chiaro e convincente". La lotta contro l'inflazione, ha aggiunto, va combattuta "senza condizioni" e riportare la stabilita' dei prezzi negli Usa e' un compito che trova la Fed "unita e risoluta".

Parole tutto sommato attese dal mercato, che gia' sconta una serie di rialzi dello 0,50% dei tassi d'interesse base nei prossimi mesi. Piu' sorprendenti, in senso positivo, sono stati invece giudicati i dati sulle vendite al dettaglio e la produzione industriale ad aprile, che hanno battuto le stime degli analisti e fornito testimonianza che la corsa del costo della vita non sta per ora influenzando la propensione all'acquisto dei consumatori americani. Gli acquisti hanno premiato soprattutto i tecnologici, piu' penalizzati dai cali delle scorse settimane.

Apple e' salita del 2,54%, mentre Tesla ha guadagnato il 5,14%. Ben comprati anche i titoli del comparto finanziario, dopo che Berkshire Hathaway ha reso noto di aver investito 3 miliardi di dollari in Citigroup (+7,47%). La revisione al rialzo delle stime trimestrali di United Airlines (+7,88%) ha acceso l'interesse sul settore del trasporto aereo, con benefici soprattutto per Delta Airlines (+6,60%) e Spirit Airlines (+7,11%). Walmart e' invece crollata dell'11,38% sulla scia di una trimestrale giudicata deludente. Un andamento che ha indebolito altri titoli del retail come Target, che e' scesa dell'1,41%, e Dollar Tree, che ha ceduto il 3,16%.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?