Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 giu 2022
16 giu 2022

Gas, la Russia taglia le forniture del 60% in due giorni: il prezzo risale ai massimi

Il costo si attesta a 127,3 euro al MWh, +5,7% rispetto a ieri, sui livelli di fine marzo. E dagli Stati Uniti problemi nelle spedizioni di gas liquefatto

16 giu 2022
The area of the Gas Transmission Operator GAZ-SYSTEM S.A. at the branch in Rembelszczyzna near Warsaw, Poland, 27 April 2022. ANSA/PAWEL SUPERNAK POLAND OUT
Gasdotto vicino a Varsavia, in Polonia (Ansa)
The area of the Gas Transmission Operator GAZ-SYSTEM S.A. at the branch in Rembelszczyzna near Warsaw, Poland, 27 April 2022. ANSA/PAWEL SUPERNAK POLAND OUT
Gasdotto vicino a Varsavia, in Polonia (Ansa)

La Russia prosegue nella riduzione di fornitura di gas all'Europa e i prezzi volano. Il costo del gas è schizzato a 127,3 euro al MWh, su livelli che si ernao visti solo a fine marzo, con un balzo del 5,7% rispetto alla chiusura di ieri sul mercato di riferimetno di Amsterdam. Alle riduzioni delle forniture russe, che mettono a rischio il tentativo dell'Europa di aumentare le riserve in vista dell'inverno, si aggiungono le difficoltà delle spedizioni di gas liquefatto dagli Usa.

Gazprom ha ulteriormente ridotto i flussi attraverso la principale via di rifornimento, verso l'Europa, il gasdotto Nord Stream. Il colosso energetico statale ha affermato di aver spento un altro motore a turbina presso la stazione di compressione di Portovaya, che pompa il gas attraverso il gasdotto sottomarino, a causa di ritardi nella manutenzione. Il taglio si aggiunge a quello già annunciato del 40% e porta la riduzione a circa il 60% in due gioni dai 167
milioni di metri cubi di capacità giornaliera pre-guerra. Lo scorso anno, Nord Stream trasportava la metà di tutto il gas russo diretto verso l'Europa.  Gazprom ha poi ridotto ieri del 15% il volume di gas inviato in Italia. Eni, il più grande importatore di gas russo del Paese, ha affermato che Gazprom non ha fornito alcuna spiegazione per la decisione.

Negli Stati Uniti, poi, un incendio in un importante impianto di esportazione di gas naturale liquefatto in Texas porterà probabilmente a minori spedizioni transatlantiche del carburante superrefrigerato per il resto dell'anno. Freeport Lng, proprietaria dell'impianto, ha detto che punta a un riavvio parziale tra 90 giorni, ma che non sarà in grado di funzionare a pieno regime fino alla fine di quest'anno.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?