Quotidiano Nazionale logo
18 apr 2022

Brevetti, 1.200 innovazioni all’anno: record a Milano. Sondrio più creativa

La fotografia delle ultime scoperte certificate provenienti dalle province: 6.025 nell’ultimo quinquennio

luca balzarotti
Economia
Una sede del Tribunale unificato dei brevetti avrebbe dovuto trovarsi a Londra
brevetti

Milano, 19 aprile 2022 - Milano è la provincia lombarda con maggiore capacità innovativa. Sondrio la migliore per diversificazione tecnologica e qualità. L’ultimo report realizzato dall’Osservatorio IP Cube, attivo all’interno del Centro sull’innovazione tecnologica e l’economia circolare della Liuc Business School, è una fotografia degli ultimi brevetti certificati e resi noti. Si tratta delle scoperte completate tra il 2014 e il 2019 (i brevetti depositati negli ultimi 18 mesi non sono ancora disponibili perché coperti dal segreto legale) : in Lombardia sono 6.025, una media di 1.200 all’anno.

L’Osservatorio ha calcolato per ogni provincia la quantità di innovazione prodotta, in base al numero di brevetti registrati. E la capacità innovativa contenuta in ciascuna delle innovazioni provenienti dai territori. Milano, Brescia e Bergamo sono le tre province che depositano più brevetti. Seguono Varese, Como e Monza, con Sondrio all’ultimo posto. L’analisi della curva dice, però, che mentre Brescia ha avuto un andamento costante tra il 2014 e il 2018 per crescere sensibilmente tra il 2018 e il 2019, Milano ha conosciuto un incremento costante e deciso fino al 2018, rallentando vistosamente tra il 2018 e il 2019.

Così come Bergamo. Il ranking delle province lombarde cambia analizzando la “qualità“ delle innovazioni, ovvero quanto le nuove soluzioni brevettate siano rivoluzionarie. Milano conserva il primato, mentre Como e Lecco prendono il posto di Brescia e Bergamo sul podio della capacità innovativa, con Cremona quarta forza. Anche Sondrio scavalca posizioni (ottava), lasciando l’ultimo posto a Lodi, mentre Monza è solo undicesima. A misurare la capacità innovativa è un indice che tiene conto di cinque aspetti: qualità, diversificazione, internazionalizzazione, tempo ed efficienza.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?