Quotidiano Nazionale logo
20 gen 2022

Quali sono le aziende migliori dove lavorare in Italia? Ecco i Top Employers 2022

Pubblicato il nuovo elenco del Top Employers Institute, che certifica le società più apprezzate nel settore delle risorse umane

featured image
Le aziende Top Employers Italia 2022

Milano - Quali sono le aziende dove si lavora meglio in Italia? La risposta arriva dalla quattordicesima edizione di Top Employers 2022, la  certificazione, assegnata ogni anno da quattordici anni - almeno nel nostro Paese - dal Top Employers Institute. Si tratta di un ente che da 31 anni in tutto il mondo "premia" le società che gestiscono al meglio le Hr, le risorse umane, facendole passare attraverso il vaglio della Top Employers HR Best Practices Survey e analizzando i risultati mettendoli a confronto con altre aziende dello stesso settore. 

Da Ferrari a Carrefour, passando per Amazon e Poste Italiane: nel nostro Paese quest'anno sono 131 le aziende italiane certificate come le migliori in ambito HR. Tra di loro, 42 hanno ottenuto anche la certificazione Top Employers Europe 2022, riconosciuta a quelle che raggiungono la certificazione Top Employers in almeno cinque Paesi europei e 10 hanno ottenuto anche la Top Employers Global 2022, riservata alle aziende certificate in almeno 20-25 Paesi di più continenti.

Vediamo quali sono. Le dieci Top Employers Global 2022 sono: Takeda Italia, Dhl Italia, Bat Italia, Jti Italia, PepsiCo Italia, Saint-Gobain Italia, Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna, Philip Morris Italia, Boehringer Ingelheim Italia e Tata Consultancy Services Italia.

Tra le aziende certificate in Italia e anche in Europa spiccano: Perfetti, Angelini, Alstom, Bnl, Puma, Unicredit, Astrazeneca, Electolux, Lidl, Dhl. 

Tra le 131 anziende certificate solo a livello Italia ci sono (l'elenco non è esaustivo): Carrefour Italia, Poste Italiane, Amazon Italy, Ferrari, Lamborghini, Ducati, Accenture, Rds, Rai Way. Ma anche la Fondazione Policlinico Gemelli di Roma e la Poliambulanza di Brescia. E ancora: Windtre, Lavazza, Generali, Birra Peroni e Apmlifon. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?