Dantebus, nasce l’audioguida per le mostre di pittori e fotografi “non famosi”. E c’è anche il virtual tour per l’acquisto delle opere

La casa editrice, che conta due gallerie d’arte e un social network con più di 130.000 artisti “per passione”, ha deciso di mettere a disposizione un ulteriore strumento professionale per comunicare la propria arte

Dantebus

Dantebus.

Anche i pittori ed i fotografi “amatoriali” potranno usufruire di un’audioguida che racconta le proprie opere esposte. Dantebus, casa editrice romana che conta anche 2 gallerie d’arte a Roma (via Margutta) e a Firenze (via Dello Studio, a due passi dal Duomo) e un social network di più di 130.000 iscritti, ha infatti deciso di mettere a disposizione di artisti “non famosi” un ulteriore strumento professionale per comunicare la propria arte.

L’audioguida con il virtual tour è solo l’ultimo dei servizi messi a disposizione da Dantebus al suo network di artisti per promuovere le proprie opere e farsi conoscere dal pubblico. Lo strumento fa parte di un pacchetto di tecnologie che comprende app personalizzate, siti web dedicati, gallerie 3D per ogni artista e il virtual tour delle gallerie d’arte “reali” di Dantebus a Roma e Firenze.

“La tecnologia - spiega il fondatore di Dantebus Andrea Fusco - permette all’arte di andare lontano, come diciamo sempre ai nostri artisti. E con l’audioguida ed il virtual tour interattivo il visitatore della mostra ha la possibilità di conoscere meglio le opere, di approfondirne il significato anche grazie a tutti i professionisti del nostro team che curano ogni singola mostra nei minimi dettagli. Gli artisti “non conosciuti” hanno la possibilità di raggiungere il pubblico e farsi conoscere in maniera approfondita anche dopo la chiusura della mostra “fisica” in quanto il virtual tour interattivo resta on line in maniera permanente”.

La nascita dell’idea

L’idea è nata perché gli artisti non noti hanno sempre poche possibilità di arrivare al pubblico e Dantebus, che da sempre unisce reale (esposizioni nelle sue gallerie nel centro di due città d’arte importanti come Roma e Firenze) a virtuale (app personalizzate, siti e gallerie 3D per ogni artista), ha compreso che la tecnologia potesse, ancora una volta, essere di supporto e permettere di rendere perenne una mostra collettiva di pittura o di fotografia di artisti non noti. Con il virtual tour interattivo, il visitatore può partire dalla curiosità verso un quadro o una foto per scoprire tutto il mondo ed il portfolio dell’artista che li ha realizzati.

L’audioguida

L’audioguida può essere ascoltata dai visitatori sia in loco, sia online proprio attraverso il virtual tour interattivo della galleria, che permette di entrare direttamente in contatto con gli artisti e consultare strumenti digitali. Una voce narrante legge la presentazione dell’artista e la recensione dell’opera scritta direttamente dal Comitato Scientifico di Dantebus composto da artisti, letterati, grafici, studiosi d’arte e musicisti. Con un semplice clic si può così entrare in contatto con l’intero mondo di ciascun artista in esposizione.

Il virtual tour

Il visitatore entra nella galleria ricostruita virtualmente. Muovendosi al suo interno, può esplorare gli spazi della mostra e ammirare i quadri esposti presso la galleria fisica di Via dello Studio 22 a Firenze o di Via Margutta, 38 a Roma.

Cliccando su un’opera, lo spettatore può accedere a (QUI UN ESEMPIO DI VIRTUAL TOUR):

- l’audioguida con una voce che narra la biografia dell’artista e la recensione o presentazione dell’opera esposta;

- App con portfolio personale dell’artista da poter scaricare gratuitamente su qualsiasi dispositivo mobile;

- Sito personale dell’artista;

- Galleria 3D (si tratta di una video esposizione in 3D con le opere dell’artista).

Grazie ad un attento lavoro che unisce profonda conoscenza dell’arte, editoria, scrittura e tecnologia, il visitatore può scoprire, con un semplice clic, la grande bellezza del mondo di artisti non noti che hanno molto da raccontare e trasmettere.