UMBERTO ZANICHELLI
Cronaca

Vigevano, movida in centro storico: scatta il piano di controlli

Dopo le proteste dei residenti, scatta la stretta del Coordinamento delle forze di polizia presieduto dal prefetto Francesca De Carlini al quale ha partecipato anche il sindaco

Il prefetto Francesca De Carlini ha presieduto il Coordinamento delle forze di polizia
Il prefetto Francesca De Carlini ha presieduto il Coordinamento delle forze di polizia

Vigevano, 8 giugno 2024 – Una attività di contrasto agli eccessi della cosiddetta “malamovida” con l'obiettivo di evitare che pochi irresponsabili sporchino la città e limitino la fruizione degli spazi pubblici e il riposo dei residenti. È quanto deciso questa mattina dal Coordinamento delle forze di polizia che si è svolto in prefettura e al quale hanno partecipato il sindaco di Vigevano, Andrea Ceffa ed il comandante della polizia locale Giuseppe Calcaterra.

Sul tavolo la situazione di Vigevano dopo i ripetuti episodi di inciviltà registrati soprattutto nella zona del centro storico, dove stradine e vicoli sono stati trasformati in latrine a cielo aperto e dove i giovani che frequentano i locali sono soliti stazionare sino a notte fonda non consentendo ai residenti di riposare. Ovviamente a questi fenomeni sono collegati anche quelli di detenzione di sostanze stupefacenti e di somministrazione di alcol ai minori.

"Applicheremo lo stesso protocollo già utilizzato a Pavia e Voghera – ha sottolineato il prefetto Francesca De Carlini – Riteniamo che lo svago dei giovani ed il riposo dei residenti nei centri storici non debbano essere escludenti e contrapposti ma momenti della vita cittadina da conciliare con equilibrio e responsabilità da parte di tutti".