Morto Umberto Maugeri, aveva 83 anni. La storia e guai del re delle cliniche pavesi

Come ex presidente della Fondazione patteggiò per lo scandalo sanità in regione che nel 2012 portò anche all’arresto dell’allora governatore Roberto Formigoni

Umberto Maugeri, 83 anni

Umberto Maugeri, 83 anni

Pavia, 30 marzo 2024 – Addio a Umberto Maugeri, il primogenito di Salvatore, il fondatore degli istituti clinici e oggi vicepresidente dell’omonimo gruppo che è presente in sei regioni. Nato a Milano nell’agosto del 1940 e laureato in medicina a Pavia, Umberto è padre di Barbara, Giulia e Chiara, attuale vicepresidente della fondazione.

Coinvolto nello scandalo tra mondo della politica e della sanità, che nel 2012 ha portato all’azzeramento dei vertici delle cliniche e all’arresto anche dell’allora presidente della Regione, Roberto Formigoni, Umberto Maugeri è uscito dai processi patteggiando 3 anni e 4 mesi. Una seconda inchiesta della procura di Pavia per bancarotta, invece si è chiusa con un patteggiamento a 4 anni. Molto legato alle sue cliniche e a tutto il personale, Umberto Maugeri sarà simbolicamente ricordato con un minuto di silenzio alle 11 di martedì, quando nella chiesa di di Santa Maria della Passione in via Vincenzo Bellini 2 a Milano saranno celebrati i funerali. E sempre martedì, in tutte le cliniche Maugeri sarà proclamata una giornata di lutto aziendale.