Neve al Passo del Tonale in una foto d'archivio (La Presse)
Neve al Passo del Tonale in una foto d'archivio (La Presse)

Milano, 15 novembre 2019 - Il maltempo, annunciato nelle scorse ore, è arrivato anche sulla Lombardia, dove è scattata l'allerta per pioggia, vento forte e neve. Sulla regione si è abbattuta una intensa pioggia, soprattutto nella notte tra giovedì e venerdì. A preoccupare e creare disagi nella giornata di oggi sono sono state soprattutto le forti raffiche di vento (che hanno creato non pochi problemi allo scalo di Orio al Serio) e la neve, caduta in diverse province della regione.

Previsioni meteo, potente ciclone nel weekend. Appenino, neve sotto i 1.000 metri

Ecco la situazione in Lombardia

BRESCIA - Il maltempo che in pianura ha provocato danni a causa del forte vento, in quota con la neve caduta ininterrottamente da ieri ha causato problemi in alta Vallecamonica lungo la statale per il Tonale dove l'Anas, dopo un sopralluogo, ha disposto la chiusura della Statale 42 nel tratto che da Ponte di Legno si inerpica fino al Tonale dove la neve è già alta oltre un metro. 

BERGAMOIl maltempo ha costretto a causa del forte vento a dirottare diversi voli pianificati in atterraggio sullo scalo aeroportuale di Orio al Serio (Bergamo). La situazione è migliorata nel pomeriggio dopo la mattina sferzata da raffiche fino a cento chilometri orari. 

SONDRIO Pioggia sul fondovalle e fitte nevicate sopra i 1.700 metri di quota. Dopo le raffiche di vento della notte scorsa, sono riprese le precipitazioni piovose e nevose in Valtellina e Valchiavenna che mantengono alta l'allerta nelle zone dei dissesti, in particolare quelli della Val Genasca e del Ruinon.

LECCO - Il vento ha creato grossi problemi anche nel Lecchese: due serre di un'azienda agricola di Cernusco Lombardone sono state scoperchiate dalle forti raffiche di vento che a tratti hanno superato i 70 chilometri orari e dall'ondata di maltempo che questa notte si è abbattuta in Brianza.

COMO - Colpito dalla perturbazione anche il Comasco: in particolare nelle zone del Canturino e dell'Erbese, di Canzo, Asso, del Ceresio, dove si registrano anche smottamenti, e di Menaggio. 

MILANO -  In previsione di una graduale intensificazione dei venti sul nodo idraulico di Milano, il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia ha emanato l'allerta gialla a partire dalla serata di giovedì e fino alla mattina di venerdì 15 novembre. Il Comune di Milano ha quindi attivato la sala operativa della Protezione civile per il monitoraggio.

Previsioni meteo per oggi

Nella giornata odierna precipitazioni diffuse, più insistenti sulla fascia alpina, poi tendenti ad attenuarsi e in parte ad esaurirsi nel corso della giornata da ovest a est. Nella seconda parte della giornata precipitazioni sparse: nel pomeriggio maggiormente interessati i settori orientali della regione, in serata in riattivazione a partire da pavese e settori occidentali. Previsto un limite neve a quote tra 800 e 1000 metri circa, possibile localmente a quote attorno ai 600 metri.

Da oggi scatta l'obbligo di pneumatici da neve e catene

Per gli automobilisti è arrivato il momento di fare i conti con l'ordinanza che prevede l’obbligo di montare gomme termiche o in alternativa avere catene a bordo.  Anas ricorda infatti che dal 15 novembre al 15 aprile è in vigore l'obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali su alcuni tratti delle strade statali della Lombardia maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale (Tutte le informazioni).