Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Lombardia Covid bollettino 28 aprile: 8.634 contagi e 9 morti, salgono i ricoveri

In Italia 69.204 casi e 131 i morti, con un tasso di positività del 15,7%. A livello nazionale ricoverati e terapie intensive in flessione. In Lombardia lieve aumento nei reparti ordinari (+10)

Milano - Sono 8.634 i casi di Covid registrati oggi in Lombardia, a fronte di 65.725 tamponi effettuati, di cui è risultato positivo il 13,1%. I contagiati lombardi sono quindi in calo rispetto a ieri quando erano 13.110 (su 94.678 tamponi) e il tasso di positività al 13,8%. Restano invece stabili a 35 i ricoverati in terapia intensiva mentre aumentano di 10 i ricoverati in area medica, dove i posti letto occupati sono 1.261. Nelle ultime 24 ore diminuiscono i decessi che oggi sono 9 (ieri 26) portando il totale complessivo da inizio pandemia a 39.889. La maggiore incidenza del virus si rileva nel Milanese, dove i positivi odierni sono 2.635, di cui 1.057 a Milano città. Nelle altre province lombarde i casi sono a Bergamo: 723; Brescia: 1.053; Como: 558; Cremona: 242;Lecco: 362;Lodi: 193; Mantova: 403; Monza e Brianza: 731; Pavia: 506; Sondrio: 178; Varese: 787. 

Bollettino Covid Italia e Lombardia del 28 aprile 2022
Bollettino Covid Italia e Lombardia del 28 aprile 2022

A livello nazionale oggi sono 69.204 i casi di Covid nelle ultime 24 ore in Italia e 131 i morti.  In tutto le vittime dall'inizio della pandemia salgono a 163.244 mentre i casi totali sono 16.349.788. I tamponi effettuati in più da ieri sono 441.526 e il tasso di positività è al 15,7%. In calo i ricoveri: -79 rispetto a ieri i ricoveri ordinari, che sono in tutto 10.076, e -12 i pazienti in terapia intensiva, che sono complessivamente 382. Gli attualmente contagiati sono 1,24 milioni (+14mila) dei quali 1,23 milioni in isolamento domiciliare, 10.076 ricoverati nei reparti ordinari (-79) e 382 in terapia intensiva (-12). Nelle ultime 24 ore sono 55.773 i pazienti dimessi o guariti. In Lombardia sono 8.634 i nuovi positivi, in Campania 7.313 e nel Veneto 6.948.

I dati Covid delle regioni / Pdf

Oggi sono state delineate le nuove regole per l'uso delle mascherine al chiuso. "Con l'approvazione in Commissione alla Camera dell'emendamento all'ultimo decreto Covid di marzo finisce l'obbligo dell'utilizzo delle mascherine praticamente ovunque. Resteranno obbligatorie al chiuso fino al 15 giugno nel trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza, per gli spettacoli aperti al pubblico nei cinema, nei teatri, nei locali di intrattenimento e musica dal vivo e per tutti gli eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso. Sarà così anche per lavoratori, utenti e visitatori delle strutture sanitarie, socio sanitarie e socio assistenziali, incluse le rsa. In tutti gli altri luoghi di lavoro, senza distinzione tra pubblico e privato, la mascherina sarà solo fortemente raccomandata". ha detto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, a margine dei lavori della dodicesima Commissione, a cui ha partecipato in rappresentanza del Governo. 

Approfondisci:

Covid, mascherine al chiuso: dove si useranno e dove no dall'1 maggio. E sul lavoro?

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?