Lingua da Covid
Lingua da Covid

La malattia da Coronavirus ha una serie di sintomi ormai tristemente famosi (tosse, febbre, difficoltà respiratorie, perdita di gusto e olfatto) ma le nuove varianti in arrivo sembrano mostrare sintomatologie diverse. Un nuovo recente studio dimostra infatti che il Coronavirus può cominciare a manifestarsi addirittura all'interno della nostra bocca. 

Alcuni medici inglesi hanno già definito questo sintomo "lingua Covid"; si presenta come una serie di piccole ulcere che si sviluppano nella bocca dei pazienti positivi. L'organo si presenta gonfio e dolente, con chiazze biancastre che possono anche durare per settimane. La ricerca che ha portato ad identificare questo nuovo sintomo è stata diretta dal professor Tim Spector, noto epidemiologo del King's College of London che lo ha reso noto con un tweet qualche giorno fa.

I ricercatori di questa università inglese stanno raccogliendo da tempo una serie di dati ed informazioni sulla lingua Covid, utilizzando una specifica applicazione per smartphone (Covid Symptom Study) che è stata scaricata da milioni di utenti britannici che regolarmente la usano segnalando la presenza di sintomi della malattia. Proprio recentemente sono aumentate in numero esponenziale le segnalazione relative a questo particolare sintomo dermatologico.

Sempre facendo riferimento alle informazioni condivise attraverso l'app, quello che emerge è che nelle ultime settimane si registrano una serie di altri sintomi di natura dermatologica; il 21% degli utilizzatori della app ha infatti riportato manifestazioni cutanee di varia natura.