It-Alert 14 settembre: test in Piemonte. Messaggi anche in Lombardia, dove e perché

La sperimentazione nella nostra regione è prevista per martedì 19 settembre, ma qualcuno riceverà l’avviso anche domani

Il messaggio di IT-Alert (Archivio)

Il messaggio di IT-Alert (Archivio)

Milano, 13 settembre 2023 – Alla sperimentazione in Lombardia di It-Alert, il nuovo sistema di avviso diretto alla popolazione in caso di calamità naturali e gravi emergenze, manca ancora poco meno di una settimana. Eppure già domani, giovedì 14 settembre, i telefoni cellulari di qualche migliaio di persone residenti in Lombardia potrebbero ricevere il messaggio di test.

Com’è possibile? L’eventualità si spiega con il fatto che quella di domani è la data scelta per la sperimentazione in Piemonte: alcuni telefonini lombardi, in particolare quelli che agganciano celle nelle zone confinanti con il Piemonte nelle province di Milano, Pavia e Varese, potrebbero essere raggiunti dal messaggio di allerta alle 12, orario scelto per l’invio dell’avviso.

Un “antipasto” quindi del test lombardo previsto, lo ripetiamo, per martedì 19 settembre, come ricorda l’assessore regionale alla Protezione civile e Sicurezza Romano La Russa. “Il prossimo 19 settembre – afferma l’esponente di Fratelli d’Italia – anche la Lombardia sarà interessa da questo test. Tutti i dispositivi agganciati a celle di telefonia mobile suoneranno contemporaneamente, emettendo un suono differente da quello tradizionale”.

L'iniziativa è coordinata dal Dipartimento di Protezione Civile. Questo sistema ha lo scopo di diffondere, ai telefoni cellulari presenti in una determinata area geografica, messaggi utili in caso di gravi emergenze, catastrofi imminenti o in corso.