Incidenti in monopattino, aumentano (ancora) le vittime: Milano prima in Italia

Secondo il report Aci-Istat, nel 2022 i morti sui mezzi elettrici a due ruote sono aumentati del 77,8%

Un monopattino (Archivio)

foto archivio del monopattino Omar Khalaf deceduto incidente monopattino, 2023. Fotolive Filippo Venezia

Imprudenza, disattenzione, difficoltà legate alle condizioni del traffico: aumentano gli incidenti in monopattino. La tragedia avvenuta questa mattina a Bergamo, dove un ragazzo di 19 anni, Zaccaria Belatik, è stato travolto da un autobus mentre era intento a spingere un monopattino, è solo l'ultima in ordine di tempo con il mezzo a due ruote elettrico. E non è escluso che, secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la vittima si trovasse a bordo del monopattino, nel tentativo di raggiungere prima il mezzo pubblico. 

Negli ultimi anni, con lo sviluppo del noleggio in strada, la percentuale di incidenti, in alcuni casi anche mortali, è aumentata in modo esponenziale. Secondo il report Aci-Istat 'Incidenti stradali in Italia, aggiornamento dati provinciali’, nel 2022 le vittime sono state in forte crescita: per i monopattini (+77,8%) e bici elettriche pedoni (+53,8%). In calo (-6,8%) le vittime tra i ciclisti. In base a quanto analizzato, nel corso del 2022 sono deceduti 485 pedoni (+3% rispetto allo scorso anno), 205 ciclisti (-6,8%), di cui 20 su bici elettrica (+53,8%) e 16 conducenti di monopattino (+77,8%).

Dei 16 morti su monopattino, 4 sono concentrati nella provincia di Milano, 3 nella provincia di Roma e 2 nella provincia di Torino. Insieme, totalizzano il 56% dei morti a livello nazionale. Con 24 pedoni falciati, Milano è seconda solo alla provincia di Roma (56) per numero di vittime. Il capoluogo lombardo resta sul podio anche per quanto riguarda i ciclisti uccisi in strada, dove è seconda (assieme a Udine) con 9 vittime, mentre il triste primato spetta alla provincia di Padova con 10 ciclisti morti. 

Trend in aumento già nel 2021, con un numero di incidenti passato da 564 dell'anno precedente a 2.101 e i feriti da 518 a 1.980, mentre i morti sono stati 10, uno dei quali era un pedone. Secondo i dati forniti dall'Istat dei 1.980 feriti, i conducenti sono stati 1.903 e 77 i passeggeri. I conducenti rimasti illesi in un incidente sono stati 202, mentre 127 sono stati i feriti tra i pedoni investiti. Le e-bike sono invece state coinvolte in 691 sinistri (240 nel 2020), con 13 vittime (6 nel 2020).