Milano - E' in costante - sebbene lenta - decrescita la curva epidemiologica in Italia e in Lombardia. A certificarlo è stato il monitoraggio settimanale della Cabina di regia. Buone notizie dal fronte dell'indice Rt: il valore è sceso a quota di 0,86. Bene anche l'incidenza che è arrivata a toccare i 96 casi su 100mila abitanti. Per quanto concerne la pressione sugli ospedali - stando ai dati forniti ieri - solo tre regioni (Lombardia, Toscana e Calabria) sono sopra le soglie di allerta per l'occupazione dei posti letto per Covid in terapia intensiva e nei reparti di area medica. Oggi 6.659 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 7.567. Sono invece 136 le vittime in un giorno, in calo rispetto ai 182 di ieri. Sono 294.686 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 298.186. Il tasso di positività è del 2,2%, in calo rispetto al 2,5% di ieri. Per quanto rigurarda gli ospedali sono 1.805 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 55 in meno rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 63 (ieri 99). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 12.493 persone, -557 meno di ieri. Con quelli di oggi diventano 4.153.374 i casi totali di Covid in Italia. Attualmente i positivi sono 332.830 (-6.776), 318.532 le persone in isolamento domiciliare. La regione più colpita è la Lombardia con 1.154 casi a fronte di 48.952 tamponi, con un tasso di contagio al 2,3%22 i decessi di oggi (ieri 23, per un totale di  33.329 il totale di vittime dall'inizio della pandemia). Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 2.159 (-92 rispetto a venerdì) di cui 390 (-21 rispetto a ieri, con 7 ingressi giornalieri) in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 36.177 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 752.368 (+1.095). Gli attualmente positivi in totale sono 38.726 (+37).

La nuova mappa delle zone Covid

Da lunedì praticamente tutta l'Italia sarà gialla, eccezione fatta per la Valle d'Aosta, che resterà in arancione almeno per un'altra settimna.  A determinare la permanenza in zona arancione è stata la più elevata d'Italia l'incidenza di casi Covid in Valle d'Aosta negli ultimi sette giorni (dal 7 al 13 maggio): 156 ogni 100 mila abitanti (la media nazionale è di 96) con una positività al tampone del 4,7% (3% la media italiana). Passano in area gialla le Regioni Sicilia e Sardegna. Tutte le altre Regioni e Province Autonome restano in area gialla.  La decisione è stata presa sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia. 

Colori regioni: da lunedì 17 maggio Italia tutta gialla, unica arancione la Valle d'Aosta

Covid Lombardia il bollettino del 15 maggio

Sono 313 i nuovi positivi al coronavirus registrati nella provincia di Milano nelle ultime 24 ore. Quanto alle altre province lombarde, a Brescia si registrano 128 nuovi casi, a Varese 125, a Monza 91, a Como 125, a Bergamo 91, a Pavia 37, a Mantova 66, a Cremona 52, a Lecco 34, a Lodi 8 e a Sondrio 50.

La campagna vaccinale: le date in Lombardia

Ieri la Regione ha annunciato il nuovo calendario di apertura delle vaccinazioni. Si comincia il 20 maggio con l'apertura delle prenotazioni per la fascia di età dai 40 ai 49 anni. Si tratta di circa un milione e 200mila lombardi. La previsione di Regione Lombardia è di un'adesione del 70% almeno, quindi circa 850mila persone. Il 27 maggio al via le prenotazioni per la fascia dai 30 ai 39 anni, per un totale di poco meno di 950mila lombardi. Si stima un'adesione di circa 660mila cittadini. Il 2 giugno doppie prenotazioni: si aprono le adesioni per i circa 860mila giovani dai 20 ai 29 anni e per i 350mila giovanissimi dai 16 ai 19. Le stime regionali indicano in 845mila circa i residenti che dovrebbero prenotare.

Over 40: ecco le date per le altre regioni

Contagi e decessi regione per regione / Pdf

La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è  la Lombardia (1.154 con 48.952 tamponi), seguita da Campania (946 su 24.881 tamponi), Lazio (621 su 31.550 tamponi), Puglia (567 su 9.984 tamponi) e Sicilia (557 su 19-981 tamponi).

VENETO

Ancora in flessione la curva dei contagi Covid-19 in Veneto. La regione registra nelle ultime 24 ore 343 nuovi positivi e 8 decessi. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 419.901, quello delle vittime a 11.483. Lo riferisce il bollettino della Regione. Appena superiore a quota 1.000 il numero dei pazienti Covid negli ospedali: sono 1.008 i posti letto occupati (-38), dei quali 887 (-29), e 121 (-9) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 15.894 (-841).

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.195 tamponi molecolari sono stati rilevati 62 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 1,19%. Sono inoltre 3.005 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 6 casi (0,20%). I decessi registrati sono 3, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 16, così come calano anche quelli in altri reparti che risultano essere 74. Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.  I decessi complessivamente ammontano a 3.768, con la seguente suddivisione territoriale: 806 a Trieste, 1.999 a Udine, 672 a Pordenone e 291 a Gorizia. I totalmente guariti sono 91.314, i clinicamente guariti 5.609, mentre le persone in isolamento oggi scendono a 5.691. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 106.472 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.039 a Trieste, 50.509 a Udine, 20.792 a Pordenone, 12.942 a Gorizia e 1.190 da fuori regione.

PIEMONTE

Sono 472 nuovi casi di Covid registrati in Piemonte, numero che equivale all'1,8 % di 25.631 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Secondo quanto riferito dall'Unità di Crisi regionale, il 47,9% dei positivi è asintomatico.  Il totale dei casi positivi sale dunque quindi 359.435, mentre i morti sono complessivamente sono 11.499, 15 in più dell'ultimo bollettino. Calano, invece i ricoveri in ospedale (-118) e in terapia intensiva (-5). Il numero di persone in isolamento domiciliare è 9.683. Boom di guariti: 860 in più nel giro di 24 ore.

VALLE D'AOSTA

In Valle d'Aosta 10 nuovi positivi che portano il totale a 11.364 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali sono 472, di cui 24 ricoverati. Tra questi 5 in terapia intensiva e 443 invece sono le persone attualmente in isolamento domiciliare. Il totale dei decessi e' 467 (+1).

P.A. TRENTO

Per il quarto giorno consecutivo non ci sono decessi per Covid. Lo certifica il bollettino quotidiano diffuso dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari che riporta 43 nuovi contagi. Di questi, 15 su 889 tamponi molecolari analizzati che hanno confermato inoltre 11 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Di questi ultimi ieri ne sono stati notificati 1.673 e solo 28 sono risultati positivi. Sono 65 i pazienti ricoverati negli ospedali (3 in meno rispetto a ieri) di cui ancora 18 in rianimazione. Le dimissioni del resto (8 quelle di ieri) sono state più numerose dei nuovi ingressi (5). I nuovi guariti sono 49, per un totale pari a 42.669. Infine i dettagli sui vaccini: le somministrazioni stamattina sono arrivate a quota 237.889 vaccini, cifra che comprende 50.522 richiami e le dosi finora somministrate a ultra ottantenni (59.535 dosi), a cittadini tra i 70 ed i 79 anni (47.503 dosi) e a quelli tra i 60 ed i 69 anni (50.044 dosi). 

P.A. BOLZANO

Sono 55 i nuovi casi di Covid-19 su 7.954 tamponi processati nella giornata di ieri. Per il quarto giorno consecutivo non si registrano decessi: il dato complessivo resta fermo a 1.168 vittime da inizio pandemia. Le nuove positività sono 37 su 899 tamponi molecolari esaminati e 18 su 7.055 su test antigenici effettuati. Su 214.875 persone sottoposte a tampone molecolare, 47.810 sono risultate positive. Le persone trovate positive ad un test rapido sono 25.911. Le persone guarite sono 71.495. Stabili i ricoveri: 21 i pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri, 7 in terapia intensiva e 18 nelle strutture private convenzionate. 

LIGURIA

Sono 97 i nuovi casi Covid-positivi in Liguria a fronte di 6.057 test eseguiti (3.542 tamponi molecolari e 2.515 test antigenici) per una incidenza pari a 1,60%. Il totale dei casi positivi, esclusi i guariti e i deceduti, è di -146 (3.978 da inizio pandemia). In isolamento domiciliare ci sono 80 persone in meno (2.775). Cinque i decessi segnalati nel bollettino di Regione Toscana su dati flusso Alisa-Ministero: i deceduti avevano un'età compresa tra 82 e 89 anni. Uno di loro era morto a marzo, gli altri tra l'8 e il 12 maggio. Gli ospedalizzati sono 342, 10 i meno rispetto a ieri. 52 le terapie intensive. In sorveglianza attiva restano 3.519 persone. Per quanto riguarda la campagna di vaccinazione sulle 837.920 dosi consegnate alla Liguria ne sono state somministrate 779.238, il 93% del totale.

TOSCANA

Conta 491 nuovi positivi Covid (età media 37 anni; solo il 16% sopra i 60 anni) e altri 19 decessi (età media in calo a 76,7 anni) il report delle 24 ore della Regione. In Toscana sono saliti a 236.263 i casi di positività al Coronavirus dall'inizio della pandemia. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente mentre i guariti - 915 nelle 24 ore, tutte guarigioni complete a tampone di controllo negativo - crescono dello 0,4% e raggiungono quota 215.214 unità. Il totale delle vittime sale a 6.518 deceduti (10 a Firenze, 2 a Prato, 1 a Lucca, 1 a Livorno, 5 a Arezzo). Ci sono oggi 14.531 positivi, dato in calo col -3% rispetto a ieri. Tra loro i ricoverati sono 1.064 (-53 persone, pari al -4,7%) di cui 180 in terapia intensiva (due in meno) e 13.467 coloro in isolamento domiciliare con sintomi che non richiedono cure ospedaliere o senza sintomi (-390 su ieri, -2,8%). In calo anche le quarantene domiciliari con 28.025 persone in isolamento fiduciario (-764 su ieri, -2,7%), in sorveglianza attiva Asl per contatti con persone contagiate. 

EMILIA ROMAGNA

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 379.130 casi di positività, 530 in più rispetto a ieri, su un totale di 26.013 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2%. Si registrano 14 nuovi decessi: 1 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 83 anni); 3 nel modenese (tre donne di 89, 79 e 76 anni); 8 in provincia di Bologna (tre donne di 91, 75 e 64 anni e 4 uomini, rispettivamente di 93, 92, 81 e 73 anni nonché un uomo di 94 anni deceduto a Imola); 1 in provincia di Ferrara (una donna di 92 anni), 1 nel ravennate (una donna di 93 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza, Parma, Forlì-Cesena e Rimini.

MARCHE

Nell'ultima giornata 149 casi di positività al coronavirus nelle Marche su 2.144 nuove diagnosi per un rapporto positivi/test del 6,9%. Altri 24 casi (da sottoporre a tampone molecolare) emergono nel percorso Screening Antigenico (711 test) e il rapporto positivi/test è pari al 3%. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione. Nel complesso in 24ore sono stati testati »3.677 tamponi: 2.144 nel percorso nuove diagnosi (di cui 711 nello screening con percorso Antigenico) e 1.533 nel percorso guariti«. Per quanto riguarda la 'mappa' del contagio, dei 149 casi, sono 68 quelli rilevati in provincia di Pesaro Urbino, 28 nell'Anconetano, 21 in provincia di Ascoli Piceno, 14 nel Fermano, 11 in provincia di Macerata e 7 fuori regione. I positivi con sintomi sono 30. I casi comprendono contatti in setting domestico (32), contatti stretti di casi positivi (48), in setting lavorativo (3), contatti in ambiente di vita/socialità (1), contatti in setting assistenziale (1), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (23), screening percorso sanitario (1) e due casi provenienti da fuori regione. Per altri otto casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. 

LAZIO

Oggi su oltre 14.000 tamponi nel Lazio (-1.843) e oltre 17.000 antigenici per un totale di oltre 31.000 test, si registrano 621 nuovi casi positivi (-85), 5 decessi (-5), 1.490 guariti. In riduzione il numero dei ricoverati pari a 1.591 (-8). Le terapie intensive sono 233 (+2). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 4,3%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 1,9%. I casi a Roma sono a quota 268, tra i dati piu' bassi dell'ultimo semestre. Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato.

CAMPANIA

Sono 946 i nuovi casi di Covid 19 in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 654 asintomatici e 292 sintomatici, su 18.390 tamponi. I tamponi antigenici sono 6.491. Sono poi 8 i deceduti, 7 nelle ultime 48 ore e uno in precedenza ma registrato ieri, e il totale da inizio pandemia sale a 6.805. I guariti sono 1.431, per un totale pari a 323.754. Dei 656 posti letto di terapia intensiva, ne sono occupati 102; dei 3.160 posti letto di degenza, compresi quelli da privati, ne sono occupati 1.196. 

ABRUZZO

Scendono ancora i contagi da nuovo coronavirus in Abruzzo, con 112 nuovi positivi di età compresa tra gli 1 e i 97 anni. In particolare: 38 in provincia dell'Aquila, 39 in provincia di Chieti, 12 in provincia di Pescara e 20 in provincia di Teramo. Tre sono i residenti fuori regione mentre sono stati eseguiti 4182 tamponi molecolari e 2386 test antigenici. Il bollettino regionale registra un decesso, mentre sono 63.797 i guariti (+105), 6892 attualmente positivi (+6), 205 ricoverati in area medica (-10), 19 ricoverati in terapia intensiva (numero invariato), 6668 in isolamento domiciliare (+16). 

MOLISE

In Molise sono 8 i nuovi casi di coronavirus a fronte di 529 tamponi processati.

PUGLIA

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi sabato 5 maggio 2021 in Puglia, sono stati registrati 9.984 test per l'infezione da 
Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 567 casi positivi: 120 in provincia di Bari, 67 in provincia di Brindisi, 67 nella provincia BAT, 136 in provincia di Foggia, 105 in provincia di Lecce, 71 in provincia di Taranto, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 11 decessi: 2 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 1 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.373.878 test. 200.955 sono i pazienti guariti. 38.736 sono i casi attualmente positivi.

BASILICATA

In Basilicata sono stati analizzati 1.484 tamponi molecolari: 120 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 117 appartengono a persone residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore non è stato registrato alcun decesso con il totale delle vittime lucane fermo quindi a 541. Sono 119 (sei in meno di ieri) le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali però solo nove (come ieri) in terapia intensiva, cinque all'ospedale San Carlo di Potenza e quattro al Madonna delle Grazie di Matera. Con 187 nuove guarigioni (in totale 19.335), il numero dei lucani attualmente positivi è sceso da 5.142 a 5.072 (4.953 in isolamento domiciliare). Dall'inizio dell'epidemia in Basilicata sono stati analizzati 342.423 tamponi molecolari, 314.275 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 197.010 persone.

CALABRIA

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 759.389 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 824.238 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 64.408 (+193 rispetto a ieri), quelle negative 694.981. Registrati 4 nuovi decessi che portano il totale a 1.109. Diminuiscono di due unità i ricoverati (380). Scendono anche di 4 unita' i ricoverati in terapia intensiva (25). Aumentano i guariti (200) per un totale di 60.965.

SICILIA

Sono 557 i nuovi casi di Covid 19 registrati oggi in Sicilia su 19.981 tamponi processati. Dieci i morti e 1.043 pazienti dimessi o guariti. Nell'isola, in tutto, sono 17.513 i positivi - 496 in meno rispetto a ieri - e di questi 833 sono ricoverati in regime ordinario, 114 in terapia intensiva e 16.566 quelli in isolamento domiciliare. 

SARDEGNA

E' in progressivo calo il numero di nuovi casi di Covid in Sardegna: l'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale ne riporta 67, oltre a tre morti, che portano a 1.433 il bilancio totale delle vittime nell'isola. Quello dei casi di positività accertati dall'inizio della pandemia sale, invece, a 56.099. In totale sono stati eseguiti 1.242.603 tamponi, per un incremento complessivo di 3.125 test rispetto al dato precedente. Sono 218 (-4) i ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 38 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.203 e i guariti sono 40.197 (+155), mentre quelle dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono 10. 

Le altre notizie sul Covid 

Seconda dose vaccino in vacanza: "Tecnicamente impossibile"

Vaccini Italia over 40: chi parte lunedì 17 maggio. Lombardia: prenotazioni dal 20 maggio

Test salivari, c'è il via libera (con alcune limitazioni): le regole e quando usarli