Milano -  Riflettori puntati sulla possibilità di accelerare con la campagna vaccinale anche per i giovani, in modo da garantire un'immunizzazione più ampia e poter ripartire - forse definitivamente - a settembre. E' questo il tema di oggi sul fronte Covid-19, con le dichiarazioni del commissario all'emergenza, il generale Francesco Figliuolo, che apre alla possibilità di utilizzare AstraZeneca anche nella fascia under 60. Intanto oggi, lunedì 3 maggio, i conti del contagio, come sempre succede il primo giorno della settimana, risentono dell'effetto week-end sul numero di tamponi processati. I casi totali sono 5.948, mentre i decessi sono 256. Basso il numero di test processato, complice anche il vicino Primo Maggio: sono 121.829 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri i test erano stati 156.872. Il tasso di positività è del 4,9% (ieri era al 5,8%). La situazione resta comunque da monitorare con attenzione, soprattutto a Milano e in Lombardia, anche alla luce degli assembramenti di ieri nel centro del capoluogo in occasione della festa scudetto dell'Inter. Intanto una buona notizia a livello globale: secondo il monitoraggio dell'Oms i casi settimanali di Covid nel mondo registrano un calo per la prima volta da febbraio.

Bollettino Covid Italia del 3 maggio / PDF

Sono in calo i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, 5.948, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 9.148. Sono invece le 256 vittime in un giorno (ieri 144). Cala il numero totale delle persone ricoverate in Terapia intensiva: -34 rispetto a ieri, per un totale di 2.490. Aumentano, invece, i ricoveri ordinari. Oggi in ospedale ci sono 18.395 persone (+50 rispetto a ieri). Con le 13.038 persone dichiarate ufficialmente guarite, intanto, si è superata quota 3 milioni e mezzo di italiani che hanno "battuto" il Covid dall'inizio della pandemia. Ieri, domenica 2 maggio, erano stati 9.148 i nuovi casi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Italia, contro i 12.965 di ieri. I decessi, invece, erano stati 144. Era calato anche il numero di persone ricoverate con sintomi. 

Bollettino Covid Lombardia

Lombardia: i dati di oggi

Oggi in Lombardia i nuovi casi Covid sono stati 637 (in calo rispetto a ieri), con 28 vittime in totale. I guariti e i dimessi,Con 30.249 tamponi effettuati, ieri, domenica 2 maggio, erano stati 1.287 i nuovi positivi in Lombardia, con il tasso di positività in crescita al 4.2% (ieri 3.6%). I decessi collegati al Covid erano stati 23. Era risultata in crescita l'occupazione delle Terapie intensive. Questa la divisione per le province: a Milano si contano 306 nuovi positivi (104 in città), 76 a Monza e in Brianza, 67 a Varese, 64 a Brescia, 42 a Bergamo, 26 a Mantova. A Lecco sono 10, 8 a Como, 8 a Cremona, 3 a Sondrio e 0 a Lodi, la provincia che per prima in Italia ha "scoperto" questa devastante patologia.

La situazione nelle Regioni

Fra i primi a fornire i dati sui contagi Covid è stato, come da tradizione, il Veneto del governatore Luca Zaia, che ha contato 364 nuovi casi e 4 morti, su un totale di 9.537 tamponi con il tasso di positività che si è attestato al 3,82%. In Lazio, invece, si registrano 661 casi positivi (-325), 22 i decessi (+9) e 1.095 guariti in più (tasso di positività al 6%). In Campania, invece, il conto odierno dei positivi arriva a quota 959, 347 dei quali sintomatici. Sono 30, invece, i deceduti. In Emilia Romagna i nuovi positivi al Covid sono 641, con una percentuale di tamponi positivi che si ferma al 5,8%. In Friuli Venezia Giulia su 1.784 tamponi molecolari sono stati rilevati 46 nuovi contagi, ai quali vanno aggiunti 5 casi scoperti con test rapidi. I decessi registrati sono 3. Capitolo Piemonte: l'unità di crisi regionale ha comunicato 343 nuovi casi di persone risultate positive, con 170 asintomatici. Le vittime sono 19. Nella Sardegna appena tornata arancione ci sono 61 nuovi positivi e 4 decessi. Per quanto riguarda la Puglia, invece, i nuovi casi di Sars-Cov-2 sono 335 su un totale di 5.528 test, mentre sono 52 i morti. In Toscana sono 570, invece, i nuovi casi di Coronavirus, su 7.479 tamponi molecolari e 2.061 test antigenici rapidi. Ci sono poi 29 morti e 841 guariti. La Calabria oggi conta 228 contagiati in più, con 16 morti (un record per la regione).

La mappa dei colori: I cambi di oggi

Mappa dei colori: sono scattati oggi i cambiamenti di fascia che hanno riguardato la Sardegna e la Val d'Aosta. La prima è passata dal rosso all'arancione, la seconda invece da arancione è diventata rossa, a segnalare il massimo rischio sul fronte della diffusione del contagio. Per il resto i colori sono stati confermati, con cinque regioni in arancione (Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e appunto la Sardegna), la Val d'Aosta in rosso e il resto dell'Italia in giallo, Lombardia compresa.

La mappa dell'Italia in base ai colori delle regioni

Vaccini: a che punto siamo

Tema del giorno, quindi, è la possibilità di imprimere un ulteriore sprint alla campagna vaccinale, somministrando dosi di siero anche ai giovani. Un'accelerazione considerata necessaria, tanto più di fronte al comparire di una nuova variante, quella indiana, come affermato dall'immunologo dell'ospedale Sacco di Milano, il professor Massimo Galli. Intanto dal commissario all'emergenza Covid, il generale Figliuolo, arriva il richiamo all'utilizzo di tutti i vaccini disponibili, oltre che un puntuale bilancio sulla campagna. "A oggi risultano 20,7 milioni di somministrazioni a fronte di 24,7 milioni di dosi consegnate (l'84,4%): abbiamo 4 milioni di vaccini da impiegare nei prossimi giorni, fino ai nuovi arrivi previsti per il 6 maggio - ha detto l'alto ufficiale in occasione dell'inaugurazione di un hub vaccinale al polo natatorio di Ostia - La campagna sta procedendo nei tempi che mi ero prefigurato. Dobbiamo impiegare tutto quello che abbiamo, solo così la campagna vaccinale potrà rispettare i tempi stabiliti". Ai governatori la raccomandazione è quella di seguire i dettami del piano: prima gli over 80, poi la fascia 70-79 e gli over 65, per poter poi riaprire al più preso alle classi produttive, a turismo, spettacolo, sport. Nel dettaglio sono state somministrate 15.624.180 dosi Pfizer/BioNTech, 2.207.900 Moderna, 6.565.080 Vaxzevria (AstraZeneca) e 336.800 Janssen (J&J). 

E io quando mi vaccino? Scoprilo con il calcolatore de Il Giorno