A sinistra, il luogo dove si è consumato il delitto. A destra, la vittima
A sinistra, il luogo dove si è consumato il delitto. A destra, la vittima

Cremona - È stato trovato in serata mentre vagava solo alla periferia della città, Younes El Yassire, il 35enne che questa mattina, con una coltellata al collo, ha ucciso la madre Fatna Moukhrif, 54 anni, originaria del Marocco ma da tempo residente a Cremona, nell'abitazione di famiglia in un quartiere popolare della città.

A fermarlo sono stati gli agenti della polizia: si era cambiato gli abiti e, stando a quanto si apprende, si sarebbe lasciato prendere senza dire una parola. Ora si trova in stato di fermo in Questura, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Dopo il delitto il ragazzo, in cura psichiatrica da tre anni per una forte depressione, era fuggito a piedi. A scoprire il cadavere è stato il marito della vittima, al ritorno dal lavoro: ha avvertito il 118 ma per la donna non c'era già più nulla da fare. Erano sempre insieme, Fatna e il marito M'Hammed El Yassire: insieme al banco del mercato degli ambulanti, il mercoledì e il sabato. Vendevano biancheria per la casa.