Carabinieri (Newpress)
Carabinieri (Newpress)

Soncino (Cremona), 11 settembre 2019 - Furto, nella notta fra sabato e domenica scorsi, al piccolo santuario dell’Addolorata di Villavetere, venerato però come il santuario di Maria Bambina, tant’è che ogni anno, l’8 di settembre, giorno della natività della Vergine, vi si celebra la messa. E domenica mattina il parroco della frazione Gallignano, don Lino Viola, si era recato al santuarietto attorno alle 7,30 proprio per prepararlo alla funzione solenne facendo l’amara scoperta.

«Ho trovato – racconta - la porta della chiesa aperta, con la serratura forzata. Sono entrato dentro e ho trovato tutto buttato per aria. Qualcuno aveva rovesciato le cassette delle offerte e ricordini vari. Poi mi sono accorto che hanno tentato di forzare una cassetta portamonete e una portaceri». In sagrestia hanno poi portato via un turibolo, una navetta e un calice. Poi hanno rovesciato tutte le particole, compiendo quindi anche un gesto sacrilego. Sparite due lampade a fianco dell’altare, un microfono ad asta e il piattino in ottone che contiene le ampolline». I ladri nel 2002 rubarono una statua di Maria Bambina. Don Lino ha chiamato i carabinieri di Romanengo.