P.G.R.
Cronaca

Incidente in sella alla sua moto, morto l’ingegnere Giuseppe Bulla: choc a Castelleone

Aveva 40 anni, lavorava all’azienda Dallara. Ha perso la vita sulla statale della Cisa, in territorio di Stradella

Un'ambulanza in una foto di repertorio

Un'ambulanza in una foto di repertorio

Castelleone (Cremona) – L’ingegner Giuseppe Bulla, 40 anni di Castelleone, ha perso la vita martedì poco prima delle 21 sulla statale della Cisa, in territorio di Stradella. La vittima era originario di Borgo San Giacomo (Brescia), lavorava alla Dallara, azienda costruttrice di automobili da competizione. Da una prima ricostruzione risulta che la Suzuki 650 del 40enne fosse diretta verso Collecchio quando ha impattato contro un Suv Nissan. Il motociclista, sbalzato dalla sella, è finito contro una Golf che arrivava sulla corsia opposta, un urto fatale.

La moto è volata contro le auto in sosta nel parcheggio a fianco della carreggiata. Per Bulla non c’è stato nulla da fare. I sanitari del 118 hanno tentato di rianimarlo per diverso tempo ma senza successo. Le operazioni di soccorso e rilievi hanno richiesto la chiusura di via La spezia per due ore. Ingegnere, specialista in progettazione meccanica e composita per auto e moto da corsa, Giuseppe Bulla lavorava dal 2015 per la Dallara. Lascia la compagna Alice.

Era un professionista molto stimato. Ricopriva la carica di Program manager, con particolare riferimento alle Endurance, le auto che corrono competizioni come la 24 ore di Le Mans, gara che si correrà tra pochi giorni. Ma lui non potrà vedere all’opera la vettura alla quale aveva lavorato con tanta passione. La sua scomparsa ha lasciato sotto choc colleghe e colleghi che hanno condiviso con lui progetti e iniziative.