Animali selvatici lungo la golena del Po
Animali selvatici lungo la golena del Po

Cremona - Sei mesi di ricerca, di immagini con macchine fotografiche, droni e fototrappole per dire a gran voce e con dati alla mano: "Non si può deputare alla sola volontà politico-economica la gestione del territorio fluviale. Esso è un ecosistema, un patrimonio naturale di inestimabile valore anche per il miglioramento della nostra qualità della vita".

Seguendo le piste degli animali selvatici che popolano la golena del Grande Fiume che corre da Pieve d’Olmi a Torricella del Pizzo, Davide Persico, Elena Costa, Andrea Braga hanno documentato l’incredibile biodiversità che anima questo territorio, che rischia di essere distrutta qualora le aree demaniali venissero nuovamente concesse per la pioppicoltura intensiva. I tre ricercatori hanno pubblicato il risultato del loro "censimento informale (ma professionale)", documentando la presenza di varie specie, compreso il lupo o l’istrice, senza parlare della flora, degli insetti e dei pesci presenti nell’area. "Negli ultimi dieci anni, si sta assistendo ad un graduale ripopolamento naturale della golena da parte di specie localmente estinte".