Cremona, finisce incastrato sotto il guard-rail. Erion Bali muore a 38 anni. Lascia una moglie e tre bambini

Era il titolare dell’osteria La Grigliata. Lo schianto è accaduto alle 5 in via Mantova, la vittima stava tornando a casa dal locale che aveva puliti prima della riapertura

A sinistra, l'auto distrutta. A destra la vittima, Erion Bali
A sinistra, l'auto distrutta. A destra la vittima, Erion Bali

Cremona – È morto tra le lamiere della propria auto Erion Bali, albanese di 38 anni residente a Cremona. L’incidente è avvenuto ieri prima dell’alba, intorno alle 5, sulla rotonda di San Felice. Bali stava viaggiando lungo via Mantova sulla propria Volkswagen Polo ed era diretto verso casa, dove ad attenderlo c’erano la moglie e i loro tre figli, uno nato da poco. Bali era titolare del bar osteria la Grigliata, in via Francesco Soldi, dove ieri sera familiari e clienti si sono riuniti in una veglia. Una persona che tutti ricordano come un grande lavoratore, entusiasta di questa nuova avventura professionale. Ieri all’alba stava tornando a casa dopo aver pulito il locale prima della riapertura dopo le feste.

Arrivata alla rotonda di San Felice, l’auto avrebbe cominciato a sbandare. Anziché seguire la strada, è salita sulla rotatoria attraversandola e scendendo dalla parte opposta, ha abbattuto un cartello stradale per andare a terminare la corsa incastrata sotto il guardrail. La violenza dell’impatto è stata fortissima, tanto che la macchina si è disintegrata sul davanti, dove si è appunto incuneata sotto al guardrail. I soccorsi sono arrivati sul posto a sirene spiegate con un’automedica e un’ambulanza della Croce Verde di Cremona. Gli operatori hanno potuto fare ben poco per aiutare l’albanese, che era rimasto incastrato nelle lamiere. Poco dopo sono arrivati anche i vigili del fuoco. I pompieri hanno dovuto faticare non poco per liberare la vittima dalle lamiere e consegnarne il corpo ai soccorritori.

Purtroppo le manovre di rianimazione si sono dimostrate vane: non c’è stato nulla da fare in quanto il conducente è morto subito dopo il devastante impatto. I rilievi del sinistro mortale sono stati effettuati dalla Polstrada di Cremona. Il traffico, subito dopo il sinistro, ha subìto rallentamenti fino al termine degli accertamenti e dopo il recupero del mezzo.

Erion Bali viveva a Cremona da oltre vent’anni, perfettamente integrato. "L’ho sentito per l’ultima volta al telefono il primo gennaio, per gli auguri reciproci", racconta il fratello Ervis. Domani alle 11, al cimitero di Cremona, le esequie.