Natale nei beni Fai della Lombardia: ecco dove e quando

Da Palazzo Moroni a Bergamo fino alla Villa del Balbianello sul Lago di Como, sono tante le esperienze inedite e le manifestazioni che la Fondazione ha organizzato per le feste

Il monastero di Torba, con 1500 anni di storia in una foto d'archivio
Il monastero di Torba, con 1500 anni di storia in una foto d'archivio

Milano, 6 dicembre 2023 – Vivere il Natale nei Beni Fai, fa bene. Innanzitutto perché si ha il privilegio di poter assistere ad eventi e concerti, partecipare a laboratori e mercatini in contesti di assoluto pregio, che ci parlano della nostra storia. E perché si contribuisce a sostenere il ricco patrimonio di queste proprietà tutelate dal Fondo per l’Ambiente Italiano. A partire dall’8 dicembre 2023 (solo Villa Villa Fogazzaro Roi, nel Comasco, è già aperta) tante le esperienze inedite, alla scoperta di presepi dalle antiche tradizioni, mercatini dentro le mura di un castello medioevale, concerti di musica a cappella e scritture amanuensi in un’abbazia millenaria, oltre alla messa della Vigilia vicino al mare senza dimenticare la tradizione dedicata a Santa Lucia, tanto cara a molti bambini lombardi.

I visitatori, inoltre, potranno curiosare nei negozi della Fondazione lasciandosi ispirare per gli acquisti natalizi. Tra le proposte regalo (sconto 10% per i soci) una accurata selezione di libri, prodotti gastronomici realizzati con le materie prime provenienti dai Beni FAI, come le marmellate di agrumi antichi del Giardino della Kolymbethra, l’olio extravergine di oliva dagli ulivi secolari della Baia di Ieranto e il sale integrale delle Saline Conti Vecchi. Doni esclusivi, originali e “di valore”, anche perché l’acquisto va a sostegno della missione del Fai per la tutela e la valorizzazione del suo straordinario patrimonio d’arte e natura.

La Villa del Balbianello a Tremezzina, a Como
La Villa del Balbianello a Tremezzina, a Como

Tutti gli eventi in programma nei Beni FAI in Lombardia

Palazzo Moroni, Bergamo, dall’8 dicembre

In occasione delle festività natalizie, Palazzo Moroni apre addobbato a festa e propone visite dedicate a grandi e piccini. Immersi nell’atmosfera del Natale, attraversando le grandi sale barocche affrescate da Gian Giacomo Barbelli, i visitatori potranno conoscere racconti e curiosità sulle tradizioni natalizie della famiglia dei Conti Moroni. Completeranno il percorso le stanze allestite nell’Ottocento recentemente restaurate e aperte al pubblico. Il 9 e 10 dicembre, in occasione della festa di Santa Lucia, evento particolarmente atteso a Bergamo, i bambini che parteciperanno alla visita potranno realizzare, giunti alla fine, una graziosa busta per la letterina da indirizzare a Santa Lucia.

Villa Panza, Varese, 10 e 17 dicembre

Le porte del Salone Impero di Villa Panza si aprono per uno speciale afternoon tea natalizio, dalle ore 17.30. La sala ottocentesca diventa la cornice suggestiva per trascorrere un piacevole pomeriggio con la famiglia o con gli amici e per scambiarsi gli auguri, condividendo una calda tazza di tè o caffè e assaporando in compagnia pasticceria secca e pasticcini, tartine e quiche, oppure una fetta di panettone. Si prega di comunicare la scelta di proposta dolce o salata a faibiumo@fondoambiente.it. Il 7, 8, 10 e 23 dicembre saranno in programma visite speciali incentrate sul tema della luce e del colore che caratterizzano Villa Panza; nel laboratorio, poi, si potrà realizzare con carte speciali un luminoso paesaggio. L’inziativa è organizzata con il patrocinio di Comune di Varese. Villa Panza è un museo riconosciuto da Regione Lombardia.

Monastero di Torba, Gornate Olona, Varese, 8 e 9 dicembre

Una meraviglia si apre all’interno dell’oratorio nobiliare di S. Maria foris portas, a Castelseprio, antico castrum sovrastante il Monastero di Torba. Partendo dalla lettura dei brani dei vangeli apocrifi ai quali sono ispirate le immagini, si potranno scoprire tanti dettagli sulla storia della Sacra Famiglia. I visitatori raggiungeranno poi il Monastero di Torba e scopriranno come le immagini sacre mutino stile e colori, per addentrarsi sempre dentro la storia viva del Cristianesimo antico. La durata del percorso è di 2h30. Il ritrovo è presso l’area archeologica di Castelseprio, via Castelvecchio 1513. Lo spostamento tra Castelseprio e Torba avviene in auto – 5 minuti – con mezzi propri. La prenotazione è obbligatoria.

Da roccaforte difensiva a monastero benedettino e, infine, cascina. Il Monastero di Torba racchiude tra le sue mura oltre 1500 anni di storia: un percorso guidato porterà alla scoperta delle vicende del primo Bene FAI e Patrimonio dell’Umanità. A conclusione un assaggio del dolce tipico della tradizione lombarda, il panettone. Prenotazione obbligatoria. Sempre il 10 dicembre è previsto un laboratorio creativo per i più piccoli, che servendosi di foglie, ghiande, bacche e rametti cercati e raccolti intorno al monastero e con altri materiali di riciclo, creeranno il proprio presepe. Attività per bambini 5-9 anni, prenotazione obbligatoria. Con il Patrocinio del Comune di Gornate Olona e del Comune di Castelseprio. La Torre di Torba insieme al Castrum di Castelseprio e alla Chiesa di Santa Maria foris portas fanno parte del sito seriale patrimonio UNESCO I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.).

Villa Della Porta Bozzolo, Casalzuigno, Varese, 8 e 10 dicembre

Una speciale visita guidata a Villa Della Porta Bozzolo, allestita per le festività natalizie, per scoprire il presepe napoletano ospitato in villa e la tradizione artistica cui appartiene. Il presepe è stato donato appositamente per la villa nel 2007 dai maestri Giuseppe e Marco Ferrigno, eredi del celebre laboratorio di famiglia fondato nel 1836 in via San Gregorio Armeno, storica strada nei pressi di Spaccanapoli su cui si affacciano le botteghe degli artigiani del presepe napoletano. Con il Patrocinio del Comune di Casalzuigno. Villa Della Porta Bozzolo è Museo riconosciuto da Regione Lombardia.

Palazzina Appiani, Milano, 7, 8, 10 e 17 dicembre

In attesa del Natale Palazzina Appiani, bene in concessione dal Comune di Milano, proporrà visite guidate speciali arricchite dalla degustazione di prodotti lombardi provenienti dall’Emporio di Casa Macchi, Bene FAI a Morazzone (VA). Nel corso dell’appuntamento non solo si potrà scoprire la tribuna d’onore progettata in stile neoclassico dal Canonica per ospitare Napoleone e la sua famiglia nelle occasioni pubbliche, ma si potranno evocare usi e costumi della provincia lombarda attraverso i sapori tipici del territorio.

Casa Macchi, Morazzone, Varese, 10 e 17 dicembre

Aspetteremo il Natale con una visita speciale tra le stanze di Casa Macchi, straordinaria testimonianza di un paesaggio domestico caratteristico della tradizione lombarda, accompagnati dalla lettura della storia natalizia “Il Natale del porto” di Mathilde Tourbillon e Beatrice Cerocchi. Al termine della visita, i bambini parteciperanno a un laboratorio creativo in cui si realizzerà una decorazione natalizia per la casa. Casa Macchi è Museo riconosciuto da Regione Lombardia.

Villa del Balbianello, Tremezzina, Como, 8 dicembre

Dalle ore 17 alle 20.30 Villa del Balbianello ospiterà “La Notte dei Presepi”, serata inaugurale dell’esposizione di presepi realizzati dall’Associazione Italiana Amici del Presepe, che rimarranno in mostra fino al 7 gennaio 2024. Durante la serata, dopo la visita della Loggia Durini e del Museo delle Spedizioni, sarà possibile ammirare nella Loggia Segrè le opere realizzate dal maestro Antonio Pigozzi e dai maestri presepisti della sede di Tremezzina. Alle ore 18.30 panettone e vin brulè offerto a tutti i visitatori. Durante la serata è prevista l’esibizione della Fanfara dei Carabinieri. L’iniziativa è organizzata con il patrocinio del Comune di Tremezzina. Villa del Balbianello è Museo riconosciuto da Regione Lombardia.

Villa Fogazzaro Roi, Oria Valsolda, Como, dal 1° dicembre

Speciali viste guidate all’interno della dimora ottocentesca tanto amata da Antonio Fogazzaro addobbata in veste natalizia. Tra gli arredi, i quadri e gli oggetti di squisito gusto che rievocano, ancora intatti, le atmosfere di Piccolo Mondo Antico, sarà allestita la Natività, in collaborazione con l’Associazione Italiana Amici del Presepe. Con il Patrocinio del Comune di Valsolda.