Massimiliano Piffaretti e a lato Giorgia Gregorio
Massimiliano Piffaretti e a lato Giorgia Gregorio

 Como, 26 settembre 2015 - È un punto fermo, quasi come un mantra, ma non deve diventare un ossessione. I Mondiali di Cancun, in Messico dal prossimo 27 ottobre, infatti, sono l’appuntamento clou della stagione per i wakeboarders lariani. Ma prima Caimi e compagni devono pensare all’ultimo test pre mondiale: i campionati assoluti di Viverone, in programma questo fine settimana. Nella kermesse piemontese, infatti, verrà assegnato lo scettro ai migliori d’Italia, nelle categoria maschile e femminile, e per questo i fuoriclasse del Lago di Como dovranno farsi trovare pronti.

«Il pensiero del Mondiale è fisso nella testa di tutti – commenta il ct Buby Caimi -, ma è ancora presto. Questo fine settimana ci saranno gli Assoluti dove sarà impegnata tutta la nazionale italiana. Sarà un test molto importante per tutti perché consentirà ai ragazzi di potersi mettere in gioco, oltre a provare le rispettive run. Quest’ultime ormai sono definite, ma c’è sempre tempo per aggiungere altre figure, oltre a dei ritocchi finali». A Viverone ci sarà anche Massimiliano Piffaretti. Il classe’95 di Sala Comacina, infatti, è il wakeboarders più forte d’Italia, oltre ad essere uno dei migliori professionisti sulla piazza mondiale: «Avere Massi è sempre un grande onore, oltre ad essere uno stimolo per tutti i ragazzi – sottolinea il commissario -. Quest’anno per la prima volta gareggerà in Italia perché è sempre stato impegnato negli Stati Uniti per varie competizioni. Lui è la nostra punta di diamante e siamo felici di averlo con noi». Oltre a Piffaretti, in Piemonte ci saranno anche Nicolò Caimi e Giorgia Gregorio. Il primo, 19enne di Cantù, dopo l’oro ai Giochi del Mediterraneo e la vittoria al Tour del Lario, è pronto ancora a lottare per il podio.

«Purtroppo in questi giorni mi sono allenato molto poco per via del maltempo – commenta il canturino -. Nonostante questo sono felice di aver un’altra opportunità per misurarmi. Inoltre ci sarà il mio amico Massi. Ci conosciamo da quando siamo piccoli e siamo quasi come fratelli. Sciare con lui al fianco è sempre molto stimolante». Anche per Giorgia Gregorio, 18enne di Lezzeno, oro ai Giochi del Mediterraneo e vincitrice del Tour del Lario come Caimi, gli Assoluti saranno un test molto importante per testare lo stato di forma. Oltre a loro in prima linea ci saranno anche i lariani Igor Colombo, Julia Molinari e i fratelli Montes: «Li vedo molto carichi e sono sicuro che si faranno valere» conclude il ct Caimi.