Treni a idrogeno. Va deserta la gara per il gas

EDOLO Nessuna offerta è pervenuta per il bando di fornitura di idrogeno destinato ai treni della linea Brescia-Iseo-Breno-Edolo, dove per...

Treni a idrogeno. Va deserta la gara per il gas
Treni a idrogeno. Va deserta la gara per il gas

Nessuna offerta è pervenuta per il bando di fornitura di idrogeno destinato ai treni della linea Brescia-Iseo-Breno-Edolo, dove per volere della Regione presto circoleranno nuovi treni all’idrogeno in quella che si presenta come una vera e propria svolta tecnologica nell’ambito della trazione ferroviaria. Il bando, del valore complessivo di 30 milioni di euro, mirava alla fornitura di idrogeno fuel cell grade per un periodo di 6 anni. L’appalto prevedeva, inoltre, la fornitura di idrogeno rinnovabile ferroviario per il secondo e il terzo trimestre del 2025, per un quantitativo di 87.429 kg, con un valore stimato di 1.272.721 euro. Tuttavia, al termine del periodo di presentazione delle offerte, nessuna proposta è giunta alle autorità competenti. Nelle prossime settimane si attende una revisione dei valori del bando, che verrà poi riproposto. I nuovi treni Alstom a idrogeno, la cui anteprima è avvenuta all’Expo ferroviaria di Rho lo scorso autunno, potrebbero essere protagonisti della tratta da Brescia a Edolo già all’inizio del prossimo anno. Resta da vedere come l’evolversi della situazione influenzerà l’introduzione di questa innovativa soluzione nella trazione ferroviaria regionale.

Entro l’anno prossimo, inoltre, tutti i problemi lungo la ferrovia, che attualmente funziona a singhiozzo, dovrebbero essere risolti, in primis la sistemazione della zona su cui a Niardo si è riversata una imponente frana, che ha causato danni per milioni. Si lavora anche tra Marone e Pisogne, dove un camion è finito sulle rotaie, causando gravi danni a Cedegolo. Nel frattempo si viaggia su autobus sostitutivi. Mi.Pr.