Polizia(Foto archivio)
Polizia(Foto archivio)

Como, 21 aprile 2021 – Daspo per 5 anni per un ultras 48enne tifoso del Como. A bandirlo dagli stadi e dagli impianti sportivi di tutta Italia e obbligarlo a presentarsi in commissariato durante le partite di calco è stato il questore di Como Giuseppe De Angelis.

Durante la prima partita casalinga dei calciatori lariani contro gli avversari dell'Ascoli il tifoso violento ha minacciato e insultato i poliziotti. A identrificarlo e notificargli il daspo sono stati gli agenti dell'Anticrimine con i colleghi della Digos: oltre a dover restare lontano dagli spalti per 5 anni, mezz'ora dopo il fischio del calcio d'inizio delle partite dal Como deve presentarsi in questura. Il provvedimento è stato già convalidato dal Gip del tribunale di Como. Non è la prima volta che l'ultrà viene daspato: gli era già successo nel 1999, nel 2007 e nel 2016. Per la cronaca: il Como ha giocato contro l'Ascoli l'11 settembre durante la terza giornata del campionato di Serie B e ha perso 0 a 1.