Finanza
Finanza

Como, 3 aprile - Sono oltre 67mila i prodotti potenzialmente pericolosi sequestrati dai baschi verdi della Guardia di Finanza di Como, in un magazzino di via Pasquale Paoli, a Como. È l’esito di un controllo svolto in un maxi emporio, dove sono stati trovati giocattoli destinati ai più piccoli, tra cui ovetti in plastica e statuette di pulcini e coniglietti, risultati privi del marchio CE e delle relative dichiarazioni di conformità, che autorizzano la libera circolazione dei prodotti all’interno dell’Unione Europea. Tuti prodotti di cui i baschi verdi hanno bloccato la vendita, ma nello stesso emporio sono stati sequestrati anche articoli di bigiotteria, tra cui collane, orecchini e braccialetti, privi delle obbligatorie indicazioni di provenienza, delle istruzioni per l’uso e delle composizioni merceologiche.

Tutte informazioni obbligatorie a tutela del consumatore. Infine c’erano oltre 12mila cartine per tabacco, vendute sottobanco, in completa evasione d’imposta, in quanto il commerciante era privo dell’autorizzazione dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli. Il rappresentante legale della società è stato segnalato alla Camera di Commercio per la contestazione delle sanzioni.