Maltempo, a Como esonda il lago
Maltempo, a Como esonda il lago

Como, 3 ottobre 2020 - Il livello del Lago di Como cresce ad un ritmo di 3 centimetri all'ora ed è sul punto di esondare. Se il meteo non concederà una tregua presto potrebbe scattare la serrata di parte del lungolago. Per questo i volontari della Protezione civile stanno già allestendo le passerelle rialzate, come a Venezia quando c'è acqua alta in laguna, e sacchi di sabbia per innalzare gli argini. Per aumentare la lunghezza della barriera è stata chiesta anchela collaborazione del Comune di Monza che ha messo a disposizione ulteriori dotazioni di questo tipo.

Si tratta di una sperimentazione che ha lo scopo di contenere i detriti che arriveranno anche nei prossimi giorni permettendo di toglierli più rapidamente quando la piena scenderà e agevolando quindi la riapertura al transito del lungolago Si stima che il livello del lago questa notte possa raggiungere i 140 centimetri, che, senza barriere, spiegano dal Comune, significherebbe l'allagamento di metà di piazza Cavour. "Verificheremo l'efficacia e la tenuta di questi dispositivi nell'attesa che sia completata la realizzazione del progetto delle paratie - ha commentato il sindaco Mario Landriscina ringraziando Provincia di Como, Comune di Monza e tutti i tecnici e i volontari. 

Allagamenti si registrano anche nel resto della provincia, non solo in città, con le strade trasformate in fiumi in piena. Oltre all'acqua che arriva sia dal lago sia dal cielo con abbondanti piogge spaventa pure il vento che a tratti ha soffiato oltre i 70 chilometri orari e ha provocato l'abbattimento di alberi e rami in tutto il Comasco, peggiorando ulteriormente la situazione viabilistica.