Il vecchio Palasport raso al suolo. Al suo posto sorgerà la nuova Gamec

Bergamo, l’impianto per le gare occuperà gli spazi del Palacreberg abbattuto

Il vecchio Palasport raso al suolo. Al suo posto sorgerà la nuova Gamec
Il vecchio Palasport raso al suolo. Al suo posto sorgerà la nuova Gamec

Sono numerose le persone che in questi giorni si sono fermate, in preda alla nostalgia, davanti alle ruspe intente a demolire il vecchio palazzetto dello sport di Bergamo, risalente agli anni Sessanta, al cui posto, entro la primavera del 2026, verrà insediata la nuova Gamec, Galleria d’arte moderna e contemporanea (il nuovo palasport, invece, prenderà il posto del Palacreberg, abbattuto nei giorni scorsi). Dopo la demolizione delle tribune e delle curve in calcestruzzo, qualche giorno fa è stata la volta del “corridoio“ esterno sulla via Pitentino. Nel caso dell’ex palasport, non si arriverà, come nel caso del Palacreberg, all’abbattimento dell’intero impianto. Si procederà allo svuotamento interno con la conservazione della forma ellittica, per ricavare gli spazi museali che verranno destinati alla Gamec. È stata necessaria anche una bonifica, vista la presenza di una parte di rivestimento in amianto. "Il cantiere - ricorda l’assessore alla Riqualificazione urbana del Comune di Bergamo, Francesco Valesini - e la fase dello strip out (ovvero dello svuotamento, ndr) è ormai conclusa. Si è praticamente svuotato l’immobile di tutte le parti non strutturali, pavimenti, arredi, impianti, per prepararlo alla successiva opera di ristrutturazione". L’intervento, finanziato con 18 milioni divisi tra Intesa San Paolo via Art Bonus, Pnrr (nell’ambito del progetto rigenerazione urbana) e Comune, dovrà concludersi entro la primavera 2026. La Gamec triplicherà i suoi spazi, dagli attuali 2.200 metri quadrati a poco meno di 6mila. "Proprio per stare nei tempi e non perdere il finanziamento del Pnrr - rivela l’assessore Valesini - abbiamo dovuto iniziare i lavori prima di avere un nuovo Palasport". Il piano della nuova Gamec si inserisce nel risiko degli spazi che interesserà Bergamo nei prossimi anni. Il nuovo Palasport costerà 13,7 milioni per 2.500 posti e sarà pronto per la stagione 2025.2026. Mentre la nuova arena di Chorus Life assorbirà il palinsesto prima programmato nella tensostruttura, ospitando eventi di intrattenimento e sportivi. Il nuovo assetto non ha mancato di suscitare furiose polemiche tra opposizioni in Consiglio comunale e società sportive rimaste orfane di una struttura a Bergamo. Michele Andreucci