Como, furti in aumento rispetto al 2022: in strada più pattuglie e più controlli

La prefettura ha inoltre predisposto un monitoraggio delle strade che confinano con le province limitrofe, da cui provengono spesso gli autori dei reati

Maggiori pattuglie di notte nelle zone di confine

Maggiori pattuglie di notte nelle zone di confine

Como, 21 febbraio 2024 - Si è svolta questa mattina in Prefettura la riunione tecnica di Coordinamento delle Forze di polizia, presieduta dal Prefetto Andrea Polichetti con la partecipazione dei vertici territoriali delle forze dell’ordine. L’obiettivo è stato esaminare la situazione della sicurezza pubblica nel capoluogo e in altre aree della provincia interessate da qualche tempo da episodi di furti nelle abitazioni.

Il Prefetto, nel corso della riunione ha infatti evidenziato l’elevato impegno delle forze dell’ordine per contrastare il fenomeno dei furti. Sono stati evidenziati i risultati ottenuti nello scorso anno nell’individuare gli autori dei reati commessi sul territorio provinciale, anche dei furti in abitazione, aumentati significativamente rispetto al precedente anno 2022.

Al tavolo prefettizio di coordinamento sono state condivise strategie operative per dare ulteriore impulso al controllo del territorio proponendo servizi mirati di vigilanza e controllo, soprattutto nelle fasce orarie più critiche: in particolare, pattugliamenti predisposti da Questura, Carabinieri e Guardia di Finanza, integrati da punti di controllo e di osservazione sulle strade.

Inoltre è stato predisposto un incremento del monitoraggio delle strade al confine con le province limitrofe, da cui spesso provengono gli autori di crimini commessi nel Comasco.