di Roberto Canali La creatività non va in vacanza neppure ai tempi del Covid come dimostra il successo dell’XI edizione del bando "Incubatore d’impresa" pensato per offrire a tanti Archimede in erba la possibilità di mettere alla prova le loro idee grazie all’aiuto di ComoNext. "Non è stato facile, pensavamo di non farcela ma alla fine 32 richieste di start-up sono arrivate – spiega Marco Galiberti, presidente della Camera di Commercio...

di Roberto Canali

La creatività non va in vacanza neppure ai tempi del Covid come dimostra il successo dell’XI edizione del bando "Incubatore d’impresa" pensato per offrire a tanti Archimede in erba la possibilità di mettere alla prova le loro idee grazie all’aiuto di ComoNext. "Non è stato facile, pensavamo di non farcela ma alla fine 32 richieste di start-up sono arrivate – spiega Marco Galiberti, presidente della Camera di Commercio Como-Lecco - Questo è l’undicesimo anno consecutivo che Camera di Commercio crede in questa iniziativa, in questo lasso di tempo abbiamo messo a disposizione dei progetti più innovativi oltre 2 milioni di euro e quest’anno ne destiniamo altri 100mila euro. Si è deciso di premiare progetti legati alla delicata situazione che stiamo vivendo, per favorire la sostenibilità e l’innovazione digitale utile ad affrontare l’emergenza sanitaria". Dal 2010 al 2020 la Camera di Commercio attraverso ComoNext ha analizzato 526 progetti d’impresa e start-up selezionandone 67.

"Abbiamo una mortalità molto bassa perché siamo attenti alla selezione – spiega Stefano Soliano, il direttore generale del Parco tecnologico di Lomazzo - Tra il 2010 e il 2020 abbiamo incubato 95 start-up. Delle 32 candidature arrivate quest’anno 14 sono dalle province di Como e Lecco mentre 18 arrivano dal resto d’Italia, alla fine abbiamo deciso di premiare 3 start-up e 2 idee". Le cinque nuove start-up selezionate si occupano di comparti eterogenei. "2045 Safety Training" si occupa di sviluppo e noleggio software di realtà virtuale per la formazione relativa alla sicurezza sul lavoro, poi c’è Alia Insect farm che si occupa di proteine sostenibili da insetti edibili 100% made in Italy. RinasciTu risponde ad un bisogno psicologico di rinascita di persone che hanno subito un cambiamento o un danno importante alla propria immagine fisica, a causa di trattamenti chemioterapici o interventi chirurgici. Tutornow si occupa di educazione online, grazie ad una piattaforma interattiva realizzata appositamente per la didattica online ed un network di tutor qualificati per l’educazione a 360 gradi degli studenti. Winedering intende supportare il mondo dell’enoturismo attraverso un percorso di digitalizzazione.