Como, due rapine in venti minuti: 18enne bloccato dai dipendenti di un supermercato

Il primo colpo nel bar della stazione San Giovanni, dove il giovane ha preso a calci la proprietaria che voleva fermarlo. Poi ha cercato di allontanarsi dal Carrefour senza pagare la merce ma è stato preso e arrestato

Indagini della Procura di Como

Indagini della Procura di Como

Como, 28 dicembre 2023 – Ha commesso due rapine nell’arco di una ventina di minuti, ed è stato bloccato dai dipendenti di un supermercato, che hanno consentito il suo arresto. In carcere è finito un marocchino di 18 anni senza fissa dimora. Le due rapine sono state commesse ieri sera, la prima verso le 19.50 nel bar della stazione San Giovanni, quando il giovane ha fatto ingresso nel locale e, dopo aver curiosato a lungo, si è impossessato di un paio di occhiali in vendita su un espositore, aggredendo la proprietaria che ha cercato di fermarlo: oltre a prenderla a calci, ha danneggiato il locale con una bottiglia di liquore, scagliandola su una vetrina dietro la cassa.

L’uomo è poi fuggito a piedi, verso via Boldoni, dove i dipendenti del Carrefour Express, lo hanno bloccato: si era impossessato di merce che non voleva pagare, aggredendo il personale che aveva cercato di fermarlo. Il giovane, che inizialmente aveva detto di essere minorenne, dall’esame del polso svolto al Sant’Anna è risultato invece ampiamente maggiorenne. Dopo essere stato riconosciuto come l’autore anche della prima rapina, su disposizione del magistrato di turno della Procura di Como, Michele Pecoraro, è stato portato in carcere al Bassone.