Brescia, vendita di generi alimentari senza autorizzazioni: smascherate attività fantasma

La polizia del Sebino orientale ha sanzionato esercizi pubblici adibiti al commercio e alla preparazione di pietanze: non rispettavano le autorizzazioni sanitarie ed evadevano il fisco

La polizia del Sebino orientale (Foto d'archivio)

La polizia del Sebino orientale (Foto d'archivio)

Brescia, 27 dicembre 2023 – Vendita di generi alimentari e non, senza disporre dell’abilitazione ed evadendo il fisco. È questa l’attività illegale di un esercizio pubblico, smascherata dal comando di polizia locale del Sebino orientale durante i controlli mirati a individuare Bed and Breakfast fantasma: gli agenti di polizia hanno verificato tutte le attività irregolari sospettate di evadere il fisco.

Questi accertamenti hanno portato appunto all'individuazione di un esercizio pubblico che commercializzava, in modo totalmente abusivo, la vendita di generi alimentari e non, senza disporre di titolo abilitativo e praticando l'evasione fiscale in quanto “attività fantasma”. Tale condotta ha comportato una sanzione di circa 5.000 euro e la segnalazione alle altre autorità competenti ai fini di un’ulteriore verifica della posizione fiscale.

La polizia ha intercettato anche un laboratorio in un deposito adibito alla preparazione di alimenti e di pietanze, il quale però non seguiva le rispettive autorizzazioni sanitarie. Anche a questo esercizio sono state notificate sanzioni e lo stesso è stato segnalato alle autorità competenti, tra cui l’ATS, per garantire la sicurezza e la salute dei consumatori.

Gli interventi svolti dagli agenti hanno dimostrato l’impegno costante dell’amministrazione comunale di Iseo a preservare un ambiente commerciale sano e regolare, con particolare attenzione alla salute pubblica. La stessa amministrazione ritiene fondamentale mantenere informati i cittadini sulle azioni significative di contrasto all’evasione fiscale e alle irregolarità.

Il comandante Brigandí ha inoltre ribadito che l’abuso degli esercizi commerciali danneggi l’economia cittadina, e per questo motivo il comando di polizia, a sostegno degli esercenti regolari, continuerà a tenere vigilata la situazione in merito alle attività fantasma.