Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
9 mag 2022
beatrice raspa
Cronaca
9 mag 2022

Brescia, morto dopo il vaccino: "L’inchiesta va archiviata"

Nessun nesso di causalità secondo la Procura con il decesso di un 54enne

9 mag 2022
beatrice raspa
Cronaca
(DIRE) Bologna, 29 apr. - I vaccini anti-Covid hanno un'elevata protezione anche contro la variante Omicron. E anche a distanza di sei mesi, il rischio di ospedalizzazione o decesso resta inferiore del 70% rispetto ai non vaccinati. A metterlo nero su bianco sono i ricercatori dell'Alma Mater di Bologna, in uno studio coordinato dall'epidemiologo Lamberto Manzoli e pubblicato sulla rivista 'Vaccines'. L'indagine, che ha coinvolto anche studiosi dell'Università di Ferrara e dell'Asl di Pescara, ha seguito per oltre un anno l'efficacia dei vaccini contro il Covid sulla popolazione dell'Abruzzo. I dati raccolti hanno permesso così di analizzare diversi aspetti, tra cui le differenze tra vaccinati con due e tre dosi, la persistenza della protezione a sei mesi dalla somministrazione, la severità e contagiosità della variante Omicron tra i vaccinati e i non vaccinati, le differenze tra popolazione giovane e anziana.     "I risultati che abbiamo ottenuto confermano innanzitutto che chi ha ricevuto due o tre dosi di vaccino ha un rischio di ospedalizzazione o decesso per Covid tra l'80% e il 90% minore rispetto a chi non è vaccinato- spiega Manzoli- e abbiamo visto che questa protezione, pur diminuendo, rimane comunque elevata anche contro la variante Omicron, anche a distanza di sei mesi dall'ultima dose". Nel complesso, però, "è risultata essere modesta la protezione del vaccino contro l'infezione da Sars-CoV-2, sia con due che con tre dosi- spiega l'Ateneo di Bologna- un dato che va però valutato considerando che le persone vaccinate avevano meno restrizioni in termini di accesso a luoghi pubblici e privati rispetto ai non vaccinati e quindi una più elevata possibilità di entrare in contatto con il virus". Infine, l'analisi ha mostrato che con la variante Omicron i rischi di conseguenze gravi per gli under 30 sono molto limitati, anche tra i non vaccinati.   (San/ Dire) 13:38 29-04-2
Vaccino

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?