Lancia un masso dal cavalcavia: paura sulla tangenziale a Brescia. Automobilista evita l’impatto

Automobilista evita l’impatto. Caccia all’uomo che è stato visto sul ponte

Lancia un masso dal cavalcavia. Paura sulla tangenziale a Brescia. Automobilista evita l’impatto

Lancia un masso dal cavalcavia. Paura sulla tangenziale a Brescia. Automobilista evita l’impatto

Una serata molto rischiosa lungo la tangenziale Sud di Chiari, nel territorio di Brescia: qualcuno ha lanciato un masso dal cavalcavia di via Genesio, in una zona periferica della città a capo dell’Ovest bresciano. Fortunatamente una coppia di trentenni, diretta a casa dopo una giornata trascorsa a Brescia, è rimasta illesa, ma sarebbe potuta andare molto peggio. Le indagini sono ora nelle mani dei carabinieri della Compagnia di Chiari, che lavorano senza sosta per identificare il responsabile di questo atto insensato che rischiava di ferire in modo molto grave qualche automobilista. L’incidente è avvenuto intorno alle 21:30 di domenica. I due clarensi stavano percorrendo la tangenziale in direzione Ovest. Lui alla guida, lei sul sedile accanto.

Giunti sotto il cavalcavia la donna è riuscita a notare un individuo incappucciato che si sporgeva in avanti proprio nel punto in cui il guard-rail della strada sovrastante la tangenziale non è protetto da una rete metallica molto alta. In quell’istante, il misterioso aggressore ha lanciato un masso. Per fortuna, il conducente aveva già notato altri sassi sulla strada e, virando a sinistra, è riuscito a evitare che il masso appena lanciato colpisse il parabrezza dell’auto in corsa. È stato lo specchietto del lato passeggero a essere preso di striscio, andando completamente distrutto nell’impatto con la pietra, mentre la carrozzeria ha riportato danni nella zona della ruota. L’incidente è stato immediatamente segnalato alle forze dell’ordine. Lunedì è stata presentata la denuncia ai carabinieri.

Non solo: la coppia ha anche informato il sindaco, che ha voluto allertare l’Amministrazione Comunale riguardo all’accaduto. Nella provincia bresciana, si sono verificati diversi episodi simili anche negli anni scorsi, con segnalazioni di veicoli colpiti. Uno aveva persino a bordo un neonato di tre mesi. Episodi analoghi sono stati documentati anche a Lumezzane e in Valcamonica. Anche a Palazzolo sull’Oglio successe un episodio simile. Anche in quel caso un’auto fu danneggiata gravemente. Nessuno fortunatamente è rimasto ferito.