FRANCESCO DONADONI
Cronaca

Franco Magri morto a Val Brembilla: malore dopo aver tagliato la legna

Il 51enne si è sentito male mentre era in auto col figlio di 6 anni, che ha subito lanciato l'allarme. Ma il papà non ce l'ha fatta: è deceduto in ospedale

L'elisoccorso

L'elisoccorso

Val Brembilla (Bergamo) - Il figlio di sei anni aveva intuito la gravità del malore che poco prima aveva colpito il papà. Allora è sceso dal pick up e ha fermato un motociclista in sella a uno scooter che ha lanciato l’allarme al 112. Ma per Franco Magri, 51enne di Val Brembilla, non è bastato: è morto nel pomeriggio all’ospedale Papa Giovanni XXIII dove era stato ricoverato in condizioni disperate.

Ieri pomeriggio l'uomo aveva accusato un malore mentre stava rientrando a casa con il figlio. Prima, nella zona di Cavaglia (una frazione di Val Brembilla), aveva finito di tagliare della legna all'interno di un suo appezzamento di terreno. Salito sul pick-up con il figlio, all’improvviso si è sentito male; è riuscito a scendere dal mezzo e si è accasciato a terra. Il figlio, vista la situazione, è quindi sceso a sua volta dal fuoristrada e ha fermato uno scooter che passava di lì.

Immediato l'allarme al numero unico di emergenza, che ha inviato sul posto l'elisoccorso decollato da Bergamo. Il medico ha subito subito praticato le manovre di rianimazione, poi con un'ambulanza della Croce rossa della delegazione di Sant'Omobono Terme il 51enne è stato trasportato al parco giochi in centro per facilitare le operazioni di soccorso e infine caricato sull'elicottero che lo ha portato in codice rosso all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Oggi la terribile notizia: il 51enne è deceduto. La salma sarà trasferita a Val Brembilla, nella Casa funeraria Busi di via Libertà per i funerali. La notizia in breve ha fatto il giro del paese dove tutti conoscevano il 51enne.