Rotatorie a Caravaggio per mettere in sicurezza la Provinciale 121

Tre Comuni della Bassa Bergamasca chiedono contributi alla Provincia e alla Regione per realizzare 3 rotatorie sulla strada provinciale 121, intasata dal traffico di camion diretto a Treviglio. Una misura per mettere in sicurezza l'incrocio e ridurre il rischio di incidenti.

Provinciale assediata dai camion. La soluzione è con tre rotatorie

Provinciale assediata dai camion. La soluzione è con tre rotatorie

Contributi per mettere in sicurezza tre incroci lungo la strada provinciale 121, nella Bassa Bergamasca, attraverso la realizzazione di altrettante rotarorie. Sono le richieste avanzate a Provincia di Bergamo e Regione Lombardia dai Comuni di Caravaggio, Pognano e Brignano preoccupati dalla crescita del traffico sulla provinciale, divenuta percorso preferenziale per i camion sulla tratta Bergamo-Treviglio, perché più scorrevole rispetto alla parallela statale 42 che da Verdello arriva fino a Treviglio, e più corta per raggiungere il casello della Brebemi.

Un fenomeno che non fa dormire sonni tranquilli ai tre Comuni attraversati dal tracciato: più traffico - sulla provinciale 121 viaggiano ogni giorno più di 13mila veicoli, di cui circa il 15-20% camion - vuol dire più pericoli. Le rotatorie dovrebbero essere costruite a Pognano all’incrocio con la provinciale 127, a Brignano con la 128 e a Caravaggio con la 129. Per la rotatoria di Pognano la scorso gennaio si era tenuto un vertice tra il Comune e il presidente della Provincia di Bergamo, Pasquale Gandolfi. L’amministrazione provinciale si era impegnata a presentare uno studio di fattibilità, che però è ancora atteso. Con questo nuovo documento si chiederanno contributi alla Regione per realizzare l’opera da 1 milione di euro. Spiega il sindaco di Pognano Edoardo Marchetti: "Oltre a mettere in sicurezza un incrocio pericoloso, andremo ad aprire un nuovo accesso al paese". Proseguendo verso sud si arriva a Brignano, all’incrocio tra le strade provinciali 121 e la 128, già noto perchè teatro di diversi incidenti gravi. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Beatrice Bolandrini ha già stanziato 300mila dei 500mila euro preventivati per la realizzazione della rotatoria. "Ora - sottolinea il primo cittadino - vogliamo passare dalle parole ai fatti". Il Comune di Caravaggio, infine, ha chiesto finanziamenti, oltre che alla Provincia di Bergamo, anche a Regione Lombardia per una rotatoria all’incrocio semaforico fra la 121 e la 129 che porta a Pagazzano: costo circa 700mila euro. "Un incrocio sempre più intasato - conferma il sindaco Claudio Bolandrini - anche perché da qui transita il traffico diretto o proveniente da Bergamo che vuole evitare di attraversare il centro di Treviglio".

Michele Andreucci