Presentato il primo torneo dedicato all’ex mister. Le parole di Capello: "Italo era un vero maestro"

Si è svolta a Milano la presentazione del Torneo Italo Galbiati, dedicato alla categoria Under 16. Presenti numerosi personaggi del calcio italiano e premiato il giovane talento Francesco Camarda. Emozionanti i ricordi di coloro che hanno lavorato con Galbiati.

Si è svolta ieri sera, nella prestigiosa Allianz Tower di Milano, la presentazione della prima edizione del Torneo Italo Galbiati, manifestazione dedicata alla categoria Under 16 organizzata dal Cimiano per ricordare l’indimenticato braccio destro di Fabio Capello.

Moderato da Simona Ventura, l’evento ha chiamato a raccolta moltissimi personaggi del panorama calcistico italiano, regalando anche preziosi contributi video da parte di Ibrahimovic, Galliani, Ancelotti e gli ex Juve Cannavaro, Marchisio e Buffon. Premiato come miglior giovane il talento rossonero Francesco Camarda: il classe 2008 del Milan, reduce da un gol spettacolare con la Primavera, ha raccolto gli applausi di una platea gremita anche dall’ex Inter Beppe Bergomi, da Ariedo Braida e dal presidente del Crl Pedrazzini. "Il mio sogno è segnare un gol San Siro" le parole emozionate dell’attaccante del Diavolo.

Commossi i ricordi portati da coloro che hanno avuto l’onore di lavorare con Galbiati: "Era molto vicino a chi giocava di meno e ti faceva sempre sentire parte del gruppo" le parole di Galli. "Per me è stato un maestro" il commento di Tassotti. Il premio alla carriera da allenatore è stato consegnato a chi, Italo, l’ha conosciuto meglio di tutti in 33 anni di vita passati insieme in panchina: "Per me è stato un fratello, mi diceva sempre le cose che non andavano bene, non era uno ’’yes man’’: insegnava la tecnica come nessun altro e quando lui parlava tutti lo seguivano" il ricordo di Fabio Capello. Ila.Ch.