Palazzago, 83enne scomparsa nei boschi: ritrovata dopo una notte all’aperto

Individuata da un cacciatore nei pressi dell’atterraggio di parapendio Valcava. Sta abbastanza bene, anche se era molto infreddolita

Soccorso alpino in azione (Foto archivio)
Soccorso alpino in azione (Foto archivio)

Palazzago (Bergamo), 3 gennaio 2024 – Dopo una notte all’addiaccio, è stata ritrovata infreddolita ma in buone condizioni la signora di 83 anni dispersa da ieri pomeriggio, nei dintorni di Palazzago, in località Burligo.

La donna era uscita per una passeggiata, diretta verso la Forcella di Burligo. Il ritardo anomalo aveva però allarmato alcuni conoscenti, che avevano chiesto aiuto. Subito erano partite le squadre del Soccorso alpino, VI Delegazione Orobica, i Vigili del fuoco e la Protezione civile.

Le ricerche sono andate avanti per tutta la notte; erano presenti anche le unità molecolari del Cnsas - Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, che in due occasioni hanno segnalato il passaggio della donna in una zona ben precisa, intorno alla Forcella di Burligo, scendendo verso Obreno. Le operazioni si sono quindi concentrate su quest’area, soprattutto sui sentieri individuati come i più probabili.

Stamattina un cacciatore della zona l’ha ritrovata, nei pressi dell’atterraggio di parapendio Valcava. La signora stava abbastanza bene, nonostante avesse trascorso la notte all’aperto. Aveva sbagliato sentiero e quindi non era riuscita a rientrare nei tempi previsti. La donna infine è stata recuperata e portata in salvo.