Le analisi in laboratorio
Le analisi in laboratorio

Bergamo, 6 dicembre 2019 - Una studentessa di 16 anni residente a Villongo (Bergamo) è stata ricoverata al Papa Giovanni XXIII di Bergamo per una sepsi. Le cause dell'infezione non sono chiare e i medici bergamaschi stanno studiando il caso. La giovane è stata ricoverata mercoledì sera. Il laboratorio regionale di riferimento ha confermato che si tratta di un Meningococco C (lo stesso batterio che ha ucciso Veronica Cadei, 19 anni, residente a Villongo), secondo quanto si apprende da una nota della Regione Lombardia. La ragazza frequenta una scuola superiore di Sarnico. L'Ats di  Bergamo sta provvedendo alla profilassi dei contatti: 5 familiari direttamente presso la Pediatria; 13 amici che la ragazza ha frequentato assiduamente durante l'ultima settimana antecedente i sintomi; i compagni di classe.

Intanto l'Ats ha contattato i sindaci di Villongo e Sarnico avviando in via precauzionale le profilassi tra familiari e compagni di scuola della giovane ricoverata. "Oltre alla profilassi precauzionale attivata per 400 persone - ha spiegato l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera - proporremo la vaccinazione gratuita a familiari, compagni di classe e di corso delle due ragazze coinvolte. In entrambi i casi si tratta di Meningococco di tipo C, ma per stabilire eventuali correlazioni è necessario identificare il genoma del batterio. Le analisi sono in corso a cura del Policlinico di Milano in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità". Ci vorranno quindi circa tre giorni per avere una risposta definitiva.