Gabriele Gottardi, morto dopo essere stato investito dal padre. Chi era il giovane imprenditore

Il 34enne era alla guida dell’azienda di famiglia, con sede a Erbusco, attiva nel settore della gomma plastica

Grumello del Monte, 7 luglio 2024 – Due province sono unite nel lutto per la scomparsa di Gabriele Gottardi, l’imprenditore di 34 anni morto dopo essere stato investito dal padre Luciano, 68enne, mentre in comitiva con altri appassionati erano in viaggio per raggiungere Garmisch, in Germania, dove è in programma un raduno per proprietari di motociclette Bmw.

Gabriele Gottardi, a destra, Längenfeld, il paese in Austria in cui si è verificato l'incidente
Gabriele Gottardi, a destra, Längenfeld, il paese in Austria in cui si è verificato l'incidente

Gabriele, infatti, risiedeva a Grumello del Monte, ma l’azienda di famiglia, la Teo.Rema, ha sede a Erbusco, nel Bresciano, a pochi chilometri di distanza. 

L’azienda di famiglia

Gabriele era alla guida società attiva nel settore della gomma-plastica. Con lui, al vertice, c’è il fratello Ivan, che condivide con il fratello e il padre la passione per le due ruote. 

La Teo.Rema è specializzata nella produzione di guarnizioni industriali in gomma organica, siliconica e fluorurata di ogni tipo. Dall’elettromeccanica agli elettrodomestici, passando per l’automotive, l’aerospaziale e le forniture per il comparto medicale. 

Gabriele e Ivan, si legge sul sito dell’azienda, sono “figli d’arte”. Dal padre Luciano hanno ereditato competenze, know-how e inventiva imprenditoriale. Sotto la loro gestione l’azienda si era rinnovata, intervenendo in nuovi comparti e ampliando il raggio d'azione.

Nel periodo del Covid, come moltre altre aziende lombarde, la Teo.Rema aveva messo a disposizione il suo impegno a favore della comunità. I fratelli Gottardi avevano ideato T Mask, protezioni in silicone antibatterico riutilizzabili e lavabili. Una partita di mascherina era stata consegnata ai dirigenti della questura di Brescia, perché fossero distribuite agli agenti della provincia. 

La dinamica dell’incidente

L’incidente rivelatosi fatale a Gabriele si è verificato venerdì, all’uscita di un paesino austriaco sulla strada che collega il Tirolo alla Germania. Secondo la ricostruzione della polizia tirolese, uno dei motociclisti ha improvvisamente frenato per entrare in una stazione di servizio.

Gabriele Gottardi, che lo seguiva, è caduto. Il motociclista immediatamente dietro alla motocicletta dell’imprenditore bresciano, è riuscito a scansarsi in tempo ma papà Luciano, che aveva la visuale coperta, si è trovato solo all'ultimo momento il giovane a terra e non ha potuto fare altro che investirlo, prima di cadere a sua volta.

Per Gabriele Gottardi non c'è stato niente di fare. Domani all'ospedale di Innsbruck dovrebbe essere effettuata l'autopsia, la salma dovrebbe tornare a Grumello martedì 9 luglio. Anche il padre Luciano è stato ricoverato in ospedale, in seguito ai traumi subiti dopo la caduta.